CHIUDI
CHIUDI

09.02.2020

Il buono, il giusto e il cattivo dei social

L’uso dei social e di internet da parte di ragazzi e giovani: come rendere più consapevoli sia loro sia gli adulti della differenza tra un buon utilizzo, le problematiche che suscita e i condizionamenti che induce. Oggi alle 17, all’auditorium della scuola primaria di Negrar lo scrittore, regista e autore di teatro Fernando Muraca, autore del libro «Liberamente Veronica - I miei 30 giorni senza social» (Città Nuova, 2019). L’autore affronterà proprio questo tema attuale insieme a ragazzi, genitori, educatori e tutti i cittadini che vogliano capirne di più. Nel libro Muraca descrive un sano digiuno dai social e dalla vita digitale raccontando la scelta di Veronica, 15 anni, che su stimolo del professore di italiano rimane per un mese senza smartphone e prova a vivere senza Facebook, Instagram e anche Whatsapp, divenuto per molti una comodità comunicativa irrinunciabile. L’incontro, a ingresso libero, è organizzato dall’assessorato all'istruzione e alle politiche sociali del Comune di Negrar di Valpolicella seguito da Franca Righetti e dall’Istituto Comprensivo di Negrar Emilio Salgari alla cui guida c’è da settembre la dirigente scolastica Angela Surace, in collaborazione con l’Ulss 9 Scaligera e l’Associazione Genitori Negrar. Il pomeriggio con lo scrittore e regista non è però una proposta isolata. È l’inizio di un percorso fortemente voluto dalla dirigente insieme al suo corpo docenti. Nelle classi terze della scuola media negrarese, infatti, a metà febbraio verrà avviato il progetto «30 giorni senza i social» per sensibilizzare i ragazzi sull’uso consapevole dei social. Le attività saranno legate alla lettura, guidata dalle insegnanti di Lettere, proprio del libro «Liberamente Veronica» di Muraca. A fine marzo, infine, dopo le lezioni su questo testo a scuola, l’autore terrà un incontro a tu per tu con i ragazzi delle terze. •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie