Grandine, chicchi come noci In Valpolicella danni ai kiwi

Il cielo sopra Pescantina: erano quasi le 13
Il cielo sopra Pescantina: erano quasi le 13

Grani come noci nella grandinata che si è abbattuta per una decina di minuti in varie zone della Valpolicella. Un evento sviluppatosi durante il forte temporale scatenatosi dalle 13 in poi. La perturbazione ha interessato trasversalmente zone di Bussolengo e Pescantina, innanzittutto, ma anche la prima fascia collinare. La grandine è caduta in maniera molto insistente e fitta ricoprendo strade, giardini e coltivazioni. Nelle zone agricole si registrano danni alle colture delle mele e del kiwi (l’uva è per fortuna già al sicuro in gran parte), oltre, ovviamente a danni su automobili in sosta all’aperto. Una nube roteante si è formata sopra Novare ad Arbizzano di Negrar: il fenomeno, che si è poi velocemente spostato verso Montecchio, è stato preceduto da un acquazzone, accompagnato da forti raffiche di vento. Il temporale si è formato a Mantova, è arrivato alla parte alta di Sommacampagna, è passato da Sona, Palazzolo, Bussolengo e Pescantina e si è esaurito a San Pietro in Cariano e Valgatara con qualche traccia anche a Cavalo e Fumane. •

L.C.