CHIUDI
CHIUDI

01.07.2020

Galimberti: «Dopo
il Covid? Saremo
come un drogato»

Rinascere dopo il Covid-19 si può? E come? «Anzitutto dobbiamo vedere il mondo per come è e conoscerne le regole stringenti, dovute al dominio del mercato e della tecnica, se vogliamo pensare di ritrovare spazi umani e coltivare sogni, ideazioni e valori senza limitarci a essere solo funzionali a un sistema coercitivo così forte come mai prima d’ora nella storia». afferma Umberto Galimberti a Fumane, ospite dell’incontro promosso all’Enoteca della Valpolicella dalla “Cesaro&Associati”.

 

Il filosofo, psicoanalista, sociologo e accademico italiano ha tenuto stamattina, una conversazione sulla rinascita individuale e collettiva, il tema individuato dall’azienda di consulenza di Franco Cesaro già nel novembre 2019 e divenuto ancora più stringente con la pandemia. Ed è proprio da una descrizione minuziosa della realtà occidentale, tra pensiero greco votato al tragico e “pregiudizio cristiano” per cui il futuro è sempre ottimistico, che Galimberti è partito per parlare di rinascita.

 

«Come saremo dopo il Covid-19? Come un drogato che, dopo un periodo di astinenza, si rigetta con la massima foga a fare la vita di prima» afferma il filosofo. «Non credo avverrà un vero cambiamento, se in questo tempo non abbiamo riflettuto bene in merito al mondo in cui viviamo e ai due pilastri su cui si regge: il denaro e la tecnica.»

 

Non si tratta di essere pessimisti, garantisce. «Conta guardare in faccia le cose per come sono, con realtà» continua. All’incontro, moderato da Franco Cesaro, ha preso parte anche il sindaco di Fumane, Daniele Zivelonghi. «Ho ascoltato con molto interesse l’intervento di Galimberti e ringrazio la “Cesaro&Associati” per questa opportunità di incontro che arricchisce il territorio e la cultura», afferma il sindaco. 

Camilla Madinelli
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie