CHIUDI
CHIUDI

03.03.2020 Tags: Fumane

Ufficio tecnico a pieno regime ripartono pratiche e interventi

Il municipio di Fumane: ora l’ufficio tecnico è pronto a ripartire
Il municipio di Fumane: ora l’ufficio tecnico è pronto a ripartire

Lorenzo Costantino Novità «burocratica» al municipio di Fumane; una svolta molto attesa. In seguito alle recentissime assunzioni avvenute tramite i concorsi banditi lo scorso agosto, l’Ufficio tecnico del Comune torna a funzionare, riavviando così la «macchina» delle pratiche bloccate da tempo: da lottizzazioni rimaste a lungo ferme a interventi di tipo ordinario e straordinario sugli edifici scolastici, e altro ancora. Nell’arco di marzo, probabilmente entro il 15, avverrà infatti la nomina del secondo componente dell’ufficio, per ricoprire il ruolo di tecnico istruttore dell’edilizia privata, dopo che già a metà febbraio ha preso servizio il nuovo capo-area, l’ingegnere Davide Donatoni. Per i lavori pubblici, un ulteriore tecnico sarà assunto come terzo membro dell’ufficio nei prossimi mesi. Finora, a tutte le attività dell’ufficio aveva dovuto far fronte un solo incaricato (l’architetto Andrea Marzuoli), presente in Comune due giorni alla settimana, di cui due mezze giornate erano dedicate al ricevimento del pubblico. Il sindaco di Fumane, Daniele Zivelonghi, riepiloga: «L’ufficio tecnico del nostro Comune è stato per anni in gravissima difficoltà, che è aumentata di recente con il pensionamento dell’impiegato ai lavori pubblici lo scorso luglio, senza prevederne la sostituzione. Risultato: molti lavori pubblici, anche semplici, non erano stati eseguiti, fino a pochi giorni fa, come il cancelletto per l’accesso pedonale al parcheggio delle scuole medie». «Non era stato possibile nemmeno dare risposte in tempi brevi ai cittadini. Ma con queste nomine il problema si risolverà», prosegue. «La piena operatività potrà dare completo supporto all’amministrazione che, fino ad oggi, ha potuto operare esclusivamente grazie a competenze proprie e con fortissime limitazioni formali». Ed ecco i primi effetti del ripristino dell’ufficio: già sbloccata la lottizzazione Bertarole in via Nicolis, che da anni non riusciva a partire; a breve sarà avviato un progetto per l’autosufficienza energetica della scuola elementare; sono stati affidati i lavori per il cimitero di Cavalo, previste alcune asfaltature ed eseguiti piccoli lavori di miglioramento per l’accesso alle scuole medie, oltre a varie manutenzioni ordinarie. Zivelonghi commenta: «Mi preme ringraziare il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Bonazzi, e il consigliere comunale Marco Dal Pozzo, “assessore in pectore”, per la grande dedizione ai lavori pubblici e alla parte tecnica. Bonazzi si è prodigato per permettere l’esecuzione degli interventi dallo scorso giugno a oggi, e Dal Pozzo, sostenendo con la sua professionalità alcune fasi tecniche, ha inoltre organizzato gli eventi pubblici, da ultimo la Fiera di Marzo, rinviata per le misure di prevenzione contro il coronavirus». «Le sfide da affrontare nei prossimi mesi sono molte poiché si sono accumulate nel tempo», conclude il sindaco, «dal possibile nuovo Piano degli interventi alle questioni delle cave di Gorgusello; dalla grotta di Fumane al Regolamento edilizio tipo (Ret)». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie