CHIUDI
CHIUDI

14.04.2019

Seconda corsa per Frapporti che vuole finire il lavoro iniziato

Il sindaco uscente e neo candidato alle amministrative Mirco Frapporti FOTO AMATO
Il sindaco uscente e neo candidato alle amministrative Mirco Frapporti FOTO AMATO

Il gruppo «Solidarietà e Pluralismo» propone Mirco Frapporti come candidato sindaco di Fumane, in corsa per il secondo mandato. Esperienza e dedizione, preparazione e formazione di giovani per il cambio generazionale, continuità sui temi di ambiente, cultura, istruzione, sociale e collaborazione con associazionismo e volontariato per una migliore qualità della vita nel paese: questi i punti programmatici di Frapporti. «Abbiamo dovuto affrontare temi difficili per qualsiasi amministratore», dice Frapporti, «come la chiusura di due fabbriche storiche (Cementirossi ed Exide) con l’uscita dal lavoro di oltre 100 dipendenti; la gestione di una causa penale che vede e vedeva coinvolti cavatori, l’ex sindaco e un dirigente tecnico; la caduta del mercato della pietra e dell’edilizia e, soprattutto, la perdita di un’importante figura professionale del nostro ufficio tecnico. Abbiamo dimostrato capacità di gestione: la gran parte dei lavoratori licenziati è stata riassorbita grazie anche ai volontari con il progetto “Lavoro in Valpolicella” , all’interessamento di imprese e privati, tra cui Valpolicella Benaco Banca e Cesaro e associati, che ringrazio». «Mi ricandido per completare il lavoro sino qui fatto, aiutato da un gruppo di persone motivate, dando continuità ad esperienze di solidarietà. Altro importante obiettivo è la formazione di una nuova, giovane classe dirigente. Nella nostra lista si sono candidate giovani donne, che garantiranno un giusto ricambio generazionale. Il mio compito, insieme a consiglieri uscenti e ricandidati, è di contribuire alla loro “formazione” amministrativa. Vogliamo inoltre lavorare per consolidare un clima di fiducia in una comunità serena”. Il territorio comunale è diviso in due distinti ambiti produttivi: quello della pianura del capoluogo e della collina, dove sono fiorite agricoltura e ristorazione di altamente specializzata, e quello dell’alta collina e montagna dove invece si sta pagando una decrescita produttiva, che sta sempre più perdendo competitività. È a quest’ultima fascia territoriale che intendiamo dare particolare attenzione. Nella lista sono rappresentate le frazioni con candidati come Elisa Ferrarini, Maurizio Zantedeschi, Barbara Simoni, impegnati a costruire e realizzare progetti che contengano i presupposti per la tutela sociale ed economica di questa parte del territorio. Importante è la collaborazione con i comuni vicini, in particolare sui temi della salute e del sociale, dei rifiuti del bacino Verona Nord; dei trasporti con della Provincia; della cultura coinvolgendo gli assessori della Valpolicella e sulla legalità, partecipando attivamente alle iniziative di Avviso Pubblico, la rete di enti locali che concretamente lavorano per promuovere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile». «Voglio ricordare infine», conclude Frapporti, «che pur nell’oramai congenita ristrettezza del bilancio, abbiamo saputo rispondere a tanti problemi e interventi pubblici. Così pure siamo riusciti a ridurre i debiti accumulati dalla precedente amministrazione di circa il 25 per cento: il debito per abitante ad inizio legislatura era di circa 1.600 euro, oggi è poco più di 1.000. Stiamo ponendo le basi per ridurre le imposte comunali, partendo dalla popolazione meno abbiente». •

Giancarla Gallo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1