CHIUDI
CHIUDI

06.10.2019

Primi mercatini e la Fiera più green

La Fiera di Breonio con i banchetti degli artigiani
La Fiera di Breonio con i banchetti degli artigiani

In montagna, ottobre è tutto dedicato all’Autunno Contadino, con tre importanti appuntamenti: oggi, mercato contadino a Molina, il 13, il mercato sarà a Gorgusello, il 20 è attesa l’Antica Fiera del Rosario a Breonio, che ogni anno, con la mostra mercato dei prodotti biologici, attira migliaia di visitatori. La Pro Loco di Breonio è subissata di domande di partecipazione da parte di artigiani. «Il clima delle precedenti stagioni non è stato clemente per le attività agricole in montagna», spiega il presidente della Pro Loco, Luca Piccoli, «il caldo prematuro e le gelate tardive di maggio hanno fortemente compromesso le produzioni agricole». Ciò nonostante, le aziende desiderano comunque proporre i propri prodotti, anche se in quantità minore, quest’anno, ma di alta qualità». La Fiera si propone come vetrina di primaria importanza per tutto ciò che la montagna ha da offrire, in termini di accoglienza, bellezze da scoprire e bontà da assaggiare. A far da contorno al mercato agricolo, visite ed escursioni guidate da esperti, laboratori, mostre di attrezzi agricoli, cori di canto popolare locale. Verranno proposti i piatti della tradizione locale e di montana, preparati con prodotti di qualità come i tradizionali gnocchi di malga, la trippa, il minestrone, il cotechino con i crauti e la polenta con i funghi e il formaggio Monte Veronese. Quest’anno, saranno proposte anche le lasagne con ragù di Pecora Brogna, proveniente dagli allevamenti della Lessinia. «La nostra Pro Loco sostiene l’organizzazione e la promozione dell’evento e raccoglie fondi per offrire gratuitamente tutti i laboratori, gli intrattenimenti culturali, le visite e le escursioni guidate e le mostre, oltre che affrontare parte della promozione dell’evento su internet, sulle pagine social, radio e giornali locali» continua Piccoli. «La Fiera ha da sempre avuto un occhio di riguardo per l’ecologia. Fin dai primi anni 2000 è stata tra le prime manifestazioni veronesi ad adottare soltanto stoviglie in materiale biodegradabile e da quest’anno cercheremo anche di ridurre l’uso di materiale usa e getta, seppur biodegradabile, noleggiando piatti e posate riutilizzabili. A sostegno di ciò, c’è anche una recente ordinanza del Comune che, in via sperimentale, vieta l’utilizzo di stoviglie monouso non biodegradabili alla Fiera. Anche gli espositori e le attività economiche saranno tenute ad osservare l’ordinanza». Inoltre, Verranno istituiti in paese 6 «punti ecologici verdi», presso le aree ristoro gestite dalla Pro Loco, dove volontari chiederanno anche l’aiuto dei visitatori al fine di effettuare una raccolta differenziata di qualità». •

G.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1