CHIUDI
CHIUDI

05.07.2020 Tags: Negrar di Valpolicella

Festa dei diplomi e saluto alle maestre e alla materna

Bambini, genitori e maestre della scuola dell’infanzia di Arbizzano
Bambini, genitori e maestre della scuola dell’infanzia di Arbizzano

La scuola dell’infanzia di Arbizzano ha diplomato 39 bambini con una festosa mattinata in giardino che li ha fatti tornare nella loro seconda casa dopo i lunghi e sofferti mesi d’interruzione delle attività. A settembre li attende la primaria e per loro il tempo della materna è finito. «Un rito di passaggio era doveroso, per i più grandi, e l’abbiamo voluto sia per salutarli come si deve sia per prepararli al salto scolastico che stanno per compiere», spiega la coordinatrice della materna di Arbizzano, Gea Esposito. In pratica, la scuola ha deciso di regalare agli alunni dell’ultimo anno e ai loro genitori una mattinata che potesse far distogliere la mente dal distacco forzoso con maestre e compagni, provvedendo in presenza alla consegna del tanto atteso diploma di conclusione non solo dell’anno scolastico ma soprattutto del percorso iniziato per alcuni tre e per altri quattro anni fa. Alla toccante e allegra cerimonia erano presenti, oltre a maestre, genitori e bambini, il presidente del comitato di gestione Daniele Partelli e il sindaco di Negrar di Valpolicella, Roberto Grison. Tutte le maestre hanno incontrato per l’ultima volta i bambini e li hanno salutati con il cuore in mano. Le classi sono arrivate a scuola scaglionate, per dare a tutte almeno 20 minuti di cerimoniale. Le misure anti contagio hanno cambiato le abitudini, infatti, ma non intaccano emozioni e legami. «Nonostante le distanze tenute per motivi di sicurezza, l’emozione che si leggeva negli occhi dei bambini di rivedersi e rivedere la propria maestra ha fatto capire subito che non sarebbe stata una mattinata come le altre», continua Esposito. Quando la coordinatrice ha iniziato a leggere la lettera scritta insieme alle maestre e dedicata ai bambini, sui volti è affiorata pure qualche lacrima. A ogni bambino poi, oltre al diploma, è stato consegnato un cappello personalizzato. Alla fine nessun abbraccio, ma tanti sorrisi e sguardi già rivolti subito verso un futuro tutto da scrivere. •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie