CHIUDI
CHIUDI

20.05.2020 Tags: Pescantina

Crollato il settore turismo Slitta la tassa di soggiorno

Prorogata al 30 giugno la scadenza per il versamento e l’invio della dichiarazione. dell’imposta di soggiorno «L’emergenza sociosanitaria e, di fatto, economica senza precedenti che il Paese sta attraversando da circa due mesi, a causa dall’influenza Covid-19», puntualizza il sindaco Davide Quarella, «ha indotto l’amministrazione comunale di Pescantina a rispondere con immediate misure restrittive per il contenimento del virus e dall’altra a pensare di aiutare il comparto produttivo locale mediante aiuti concreti». Il governo ha previsto la sospensione dei termini di versamento per le entrate locali, tra cui l’imposta di soggiorno. «Su questi presupposti», precisa Nicolò Rebonato, assessore al turismo, «e a causa del perdurare del grave stato di difficoltà in cui versa il settore turistico, abbiamo deciso di prorogare la scadenza per il versamento e l’invio della dichiarazione dell’imposta di soggiorno al 30 giugno». In questi ultimi anni il turismo è sempre più trainante nell’economia locale di Pescantina. Il paese si è fatto conoscere anche attraverso i suoi centri termali, Aquardens e Villa Quaranta. La compresenza della vicina zona Doc della Valpolicella e delle sorgenti di acqua termale hanno portato ad uno sviluppo significativo del comparto turistico e al conseguente incremento di strutture ricettive e attività commerciali legate ai prodotti tipici del territorio, quali appunto vino e pesche. Non da meno, la posizione geografica di Pescantina, che diviene punto di partenza per visitare la città di Verona, il Lago di Garda e le colline della Lessinia, è strategica e ha contribuito a definirla come centro termale della Valpolicella. Sono nati negli ultimi anni, su questa scia, molti B&B e agriturismi. «In questo contesto», continua Rebonato, «eravamo pronti quest’anno a rilanciare un’intensa attività di promozione del territorio. Purtroppo ora siamo qui a fare la conta dei danni. L’unico dato certo è la chiusura dei due centri termali di riferimento e le tante disdette alle strutture ricettive». •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie