Corsi

A scuola di olivicoltura con il biodistretto e l’istituto agrario Stefani-Bentegodi

Presentato anche il progetto di cura e coltivazione dei 200 ulivi di proprietà del Comune di San Pietro in Cariano
Gli allievi durante il corso
Gli allievi durante il corso
Gli allievi durante il corso
Gli allievi durante il corso

A Fumane è partito ieri, venerdì 20 gennaio, con 25 iscritti di tutte le età, il primo corso di cultura olearie e analisi sensoriale dell’olio extravergine di oliva “Esci dal MedioEVO” (abbreviato in Evo). È promosso dal biodistretto “Terre biologiche veronesi” in collaborazione con la sezione veronese di Aipo-Associazione interregionale produttori olivicoli e con il Comune di San Pietro in Cariano, e le lezioni si tengono all’hotel Costa degli Ulivi dalle 17 alle 20. Il ciclo è composto da altri incontri (27 gennaio, 3 e 10 febbraio). Si partecipa solo su iscrizione. Info: tel. 348 4010244.

 

Il progetto di cura degli ulivi del Comune

Inoltre al primo incontro di venerdì i professori Luigi Trespidi e Filippo Chierici, docenti all’istituto agrario Stefani-Bentegodi di San Floriano, hanno presentato il progetto di cura e coltivazione dei 200 ulivi di proprietà del Comune di San Pietro in Cariano e nell’occasione consegnato al sindaco carianese, Gerardo Zantedeschi, una bottiglia di olio ricavato da queste piante gestite in toto dalla scuola. Il progetto si chiama “Non solo vite” ed «è un esempio virtuoso di collaborazione tra enti locali e mondo scolastico», sottolinea il presidente del biodistretto “Terre biologiche veronesi”, Andrea Cecchinato.

Comprende inoltre una quarantina di olivi nel campo della scuola a San Floriano, una delle cinque sedi dello Stefani-Bentegodi. «Ai nostri studenti insegniamo cos’è l’olivo, pianta straordinaria e ma anche difficile dal punto di vista agronomico, come si cura, facciamo la raccolta delle olive e seguiamo la spremitura», afferma il professor Trespidi. Ma non solo. «Insegniamo ai ragazzi anche l’amore per il territorio e il paesaggio, in modo che cerchino di conservalo». Continua il sindaco di San Pietro in Cariano: «Per l’amministrazione è motivo di grande soddisfazione vedere la cura e la passione che studenti e docenti mettono nel gestire gli ulivi del Comune disseminati nel territorio», afferma Zantedeschi. Al suo fianco, durante la consegna e alla prima lezione del corso “Esci dal MedioEVO”, c’era il vice sindaco e assessore all’ambiente Luca Bonioli. 

Camilla Madinelli