Lo studio dell'ospedale di Negrar

Con la mascherina il rischio contagio si abbassa di mille volte

.
Laboratorio di microbiologia del Sacro Cuore di Negrar
Laboratorio di microbiologia del Sacro Cuore di Negrar

Mascherine e distanziamento, misure centrali nel contrasto al nuovo coronavirus, potrebbero rivelarsi ancora più cruciali in questa seconda fase epidemica, sia al fine di contenere i contagi sia per ridurre la gravità della malattia. L’uso rigoroso delle mascherine e il rispetto del distanziamento fisico, infatti, abbassano di mille volte la carica virale del SarsCov2. A dimostrarlo è uno studio dell’IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar pubblicato su «Clinical Microbiology and Infection» e condotto su circa 400 casi di COVID-19. Si è evidenziato che al diminuire dell’esposizione al contagio, la carica virale dei pazienti arrivati in Pronto Soccorso si è man mano ridotta fino a essere mille volte inferiore rispetto a marzo; in parallelo, anche la gravità della malattia si è ridotta. Lo studio conferma dunque l’importanza di contenere l’esposizione al contagio.

 

Ampi servizi su L'Arena in edicola domani