In Valpolicella

Con l’auto travolge
un 38enne
che andava a piedi

I soccorsi dopo l’incidente di San Floriano (G Riolfi)
I soccorsi dopo l’incidente di San Floriano (G Riolfi)
I soccorsi dopo l’incidente di San Floriano (G Riolfi)
I soccorsi dopo l’incidente di San Floriano (G Riolfi)

Pedone investito a San Floriano, a venti metri dalle strisce pedonali. L’uomo investito è un trentottenne che ieri sera è stato urtato violentemente da una Toyota Yaris, condotta da una persona anziana, mentre attraversava a piedi la provinciale della Valpolicella. L'incidente è accaduto poco dopo le 18 in via Don Cesare Biasi, all'altezza di piazza della Chiesa, nella frazione di San Pietro in Cariano. Soccorso da un'ambulanza del Suem 118, il giovane è stato portato al pronto soccorso del polo Confortini , per politrauma. Una seconda ambulanza ha soccorso e accompagnato il conducente della Toyota al Sacro Cuore di Negrar, in evidente stato di choc. L'investimento è avvenuto in un momento in cui la pioggia battente e le condizioni di luce erano scarse. Sfondato il lunotto anteriore dell'auto, De Conti è quindi caduto pesantemente sull'asfalto. «L'ho visto volare», testimonia una signora che seguiva la Yaris, «nonostante la Toyota non andasse a forte velocità, ci siamo resi conto subito che le condizioni dell’uomo erano molto gravi». Sul luogo dell'incidente è arrivata una pattuglia della Polizia, che ha eseguito i rilievi di legge.

Invece in città, la polizia municipale è alla ricerca di un veicolo che ieri pomeriggio ha provocato un sinistro e si è dato alla fuga per fortuna senza provocare feriti. Il mezzo ha danneggiato anche la recinzione di una ditta privata. Il sinistro è stato in via Albere all'intersezione con Via delle Coste, tra le 15.15 e le 15.30. Il veicolo responsabile è una Renault Twingo Blu modello vecchio, e si era dato alla fuga verso la stazione. Coinvolta anche una Fiat 600 e danneggiati circa 22 metri di recinzione della ditta privata.

Gianfranco Riolfi

Suggerimenti