L'evento a Pescantina

Carolina Orsi, numero 1 del padel in Italia, insegna ai bimbi e fa beneficenza

Carolina Orsi, 31 anni, romana, campionessa di padel è stata la protagonista di uno speciale clinic che si è tenuto oggi al circolo Padel First di Pescantina
Caterina Orsi al club di padel di Pescantina per insegnare qualche trucco ai ragazzi (Zanini)
Caterina Orsi al club di padel di Pescantina per insegnare qualche trucco ai ragazzi (Zanini)
Padel, Carolina Orsi a Pescantina (Zanini)

Promuovere il padel, farlo conoscere e praticare ai bambini per diffonderlo anche tra le nuove generazioni, anche con un importante risvolto sociale.

Carolina Orsi, 31 anni, romana, campionessa della disciplina sportiva che sta appassionando in tutta Italia sempre più persone, è stata la protagonista di uno speciale clinic che si è tenuto oggi al circolo Padel First di Pescantina. Carolina, numero uno in Italia e 45 al mondo nel circuito World Padel Tour, ha trascorso la mattinata all'interno del nuovo club, nato solo due mesi fa, dove ha insegnato ad un piccolo gruppo di bambini le basi dello sport che negli ultimi due anni sta crescendo in modo esponenziale.

Tra i ragazzini c'era anche Tommy, il «bimbo pesciolino» colpito dall'ittiosi lamellare, malattia rara che si manifesta già alla nascita e rimane per tutta la vita, sviluppando squame e ispessimenti della pelle di mani e piedi.

L'obiettivo dell'evento, organizzato da Anita Balestrazzi della società L21 Events&Promotion di Verona con il sostegno di Primacasa Franchising Immobiliare, è stato duplice: da una parte promuovere e sostenere questo sport, in forte crescita, anche tra le nuove generazioni; dall'altra per sostenere il comitato «Uffi United for Fighting Ichthyosis Amici per la pelle» con lo scopo di finanziare lo sviluppo di una terapia della malattia.

Carolina ha poi giocato alcune partite con alcuni sportivi del circolo pescantinese, rivelando qualche trucco per migliorare la tecnica e la strategia di uno sport che, mese dopo mese, sta conquistando sempre più appassionati, in Italia e anche nel Veronese.

Carolina Orsi con Tommy al centro Padel First di Pescantina (Zanini)
Carolina Orsi con Tommy al centro Padel First di Pescantina (Zanini)

 

 

Emanuele Zanini