«Aperifidas» I donatori invitano tutti i giovani

Pizza e aperitivo, così la solidarietà diventa ancora più buona. La sezione di Marano e Valgatara di Fidas Verona prosegue nella diffusione del messaggio della donazione del sangue e del plasma. Domani, a Valgatara, al Bar Setanta, dalle 18 alle 20, «Aperifidas» con castagne e gadget. Viene promosso sull’onda del successo che ha avuto lo scorso 23 ottobre «Aperipizza Fidas» alla pizzeria Faber, a Valgatara, che ha battezzato col nome «Fidas» una delle sue pizze. «Ho proposto l’idea di questi ritrovi al consiglio ancora prima della pandemia ed è stata accolta con entusiasmo dal precedente direttivo», dice l’ideatore, Gianantonio Bussola, segretario della sezione e consigliere provinciale di Fidas. «Grazie ad Armando, il titolare della pizzeria Faber, il progetto ha avuto successo». A quella prima serata, organizzata dal direttivo guidato dal neo presidente Graziano Riolfi, ha partecipato un buon numero di giovani prossimi a diventare maggiorenni, quindi aspiranti donatori. Presente anche il sindaco di Marano, Giuseppe Zardini, donatore della sezione. «È sempre disponibile a manifestare la vicinanza dell’amministrazione comunale alle nostre attività», sottolinea il presidente. «Tra uno spicchio di pizza e un aperitivo servito dai volontari Fidas, la serata è volata. Ora pensiero al futuro». Da qui l’appuntamento di domani che conta di invogliare tanti giovani. •. C.M.