CHIUDI
CHIUDI

26.02.2020

Ambulanti presenti a Negrar Mercato annullato a Cavaion

Mercato a Negrar: lunedì scorso si è svolto regolarmente
Mercato a Negrar: lunedì scorso si è svolto regolarmente

Allerta coronavirus: no a sagre, manifestazioni ed eventi sportivi con pubblico, sì a palestre, attività commerciali e mercati settimanali. Come da direttive e chiarimenti della Regione su aspetti esplicativi e casi pratici, in Valpolicella la settimana si è aperta con il mercato del lunedì a Negrar e vengono confermati gli appuntamenti con gli ambulanti venerdì 28 a San Pietro in Cariano e domenica primo marzo a Sant’Ambrogio. Intanto, però, lunedì mattina c’era meno gente del solito al mercato negrarese: la gente ha paura del contagio e sceglie in via precauzionale di stare più a casa, salvo poi prendere d’assalto i supermercati del paese per fare scorta di viveri. E se il normale svolgimento del mercato ha sollevato a Negrar perplessità e qualche giudizio negativo da parte di alcuni cittadini, c’è chi ha criticato la decisione opposta del Comune di Cavaion di sospenderlo per una settimana. MERCATI SÌ. «Ci siamo attenuti alle indicazioni contenute nelle direttive regionali, in accordo anche con quanto discusso tra sindaci domenica sera», spiega il sindaco di Negrar di Valpolicella, Roberto Grison. «L’intento è prendere decisioni in modo uniforme e non generare confusione nei cittadini, anche se si vive un po’ alla giornata, seguendo il continuo evolversi della situazione». Conferma il sindaco di San Pietro in Cariano, Gerardo Zantedeschi: «Chiarimenti sulle casistiche erano necessari e sono arrivati: i mercati rientrano tra le attività consentite. Come amministrazioni ci stiamo attenendo alle indicazioni delle autorità, per avere omogeneità, e al buon senso». Il primo cittadino di Sant’Ambrogio, Roberto Zorzi, non nasconde che «c’è un certo subbuglio, com’è normale in casi di allerta come questi. Ma le decisioni vanno prese e, tra sindaci della Valpolicella, siamo in contatto per procedere uniti». Intanto, nel suo Comune sono state annullate una serata culturale e una festa folcloristica in programma sabato, ma al momento è confermata la giornata ecologica di domenica. «Saranno piccoli gruppi, di due o tre persone, che all’aperto andranno a raccogliere rifiuti», precisa Zorzi. MERCATO NO. A Cavaion, ieri, il mercato del martedì è stato annullato dal Comune, che ha chiamato i venditori il giorno precedente per avvisarli. Una decisione controcorrente che pure ha fatto discutere, dal momento che centri commerciali e negozi a poca distanza erano e sono aperti. «Lunedì mattina non avevamo ancora indicazioni chiare in merito ai mercati, indicazioni che sono arrivate solo successivamente, e quindi abbiamo preferito agire prima di tutto a tutela della salute di cittadini e operatori», spiega la sindaca cavaionese, Sabrina Tramonte. «In due giorni si sono susseguite riunioni, indicazioni ministeriali e regionali, rettifiche e contro rettifiche. L’imminenza del mercato ci ha imposto di decidere. Dopo un confronto tra amministratori e responsabili comunali si è deciso di saltare un turno. Martedì prossimo si terrà invece regolarmente». •

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie