CHIUDI
CHIUDI

17.06.2019

Adamoli replica «È impossibile commissariarci»

Il sindaco di Dolcè Massimilliano Adamoli risponde all'intervento del consigliere Sara Gasparini nel Consiglio comunale di insediamento. «Volevo solo precisare alcuni fatti e alcune inesattezze dette e dettate presumo dall'inesperienza e dalla delusione di aver perso democraticamente le elezioni» spiega il primo cittadino. «Per quanto riguarda la violazione di legge riguardo la nomina di una donna in giunta, ricordo che, anche nel passato mandato ho nominato una donna, come in questo caso esterna, perché purtroppo per la seconda volta risultata tra i non eletti e come ho detto in Consiglio comunale la voce femminile ci deve essere, perché lo trovo giusto al di là di quello che dice la legge che comunque viene rispettata appieno». «Per quanto riguarda il presunto commissariamento del comune, questa è una cosa giuridicamente impossibile perché, non può essere commissariato un Comune che ha già approvato il rendiconto. Questa proposta denota la non conoscenza dei più elementari meccanismi della vita di un Comune. Nessuna nota è pervenuta agli uffici da parte del Prefetto, che in caso di inadempimento scrive al Consiglio e se questo risulta ancora inadempiente nomina un commissario ad acta per portare il rendiconto, nulla più. E riporto la nota ufficiale della Corte dei conti: si evince che nessun rilievo è mosso al Comune». •

G.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1