CHIUDI
CHIUDI

19.06.2019

«Porte sempre aperte a chi vuole investire»

Mario Varalta indossa la fascia tricolore di sindaco FOTO AMATO
Mario Varalta indossa la fascia tricolore di sindaco FOTO AMATO

Sono Luca Gaole ed Ezio Dalla Valentina i nuovi assessori del riconfermato sindaco Mario Varalta. Al primo va anche l’incarico di vicesindaco e la delega ai lavori pubblici, mentre al secondo, che era il vicesindaco uscente di Velo, quelle al bilancio e al personale. Ed è subito partita l’osservazione di Simone Albi, che dalla minoranza ha fatto osservare «il mancato rispetto della parità di genere nella distribuzione degli assessorati, visto che due donne sono presenti nelle file della maggioranza», ha sottolineato. «Sono state interpellate, ma nessuna delle due si è dichiarata disponibile ad assumere l’incarico», ha aggiunto il sindaco, allungando verso Albi i fogli controfirmati da Sandra Bertoldi e Marisa Tornieri con le rispettive rinunce. «Con decreto successivo confermerò altre deleghe ai consiglieri e per ora assegno a Federico Pomari i rapporti con le associazioni; a Marisa Tornieri quelli con le scuole, l’ordine e il decoro degli spazi pubblici; a Silvia Bertoldi le politiche sociali», ha aggiunto il sindaco Varalta, che dopo il giuramento ha letto le linee programmatiche del prossimo quinquennio, suddividendole in quattro filoni principali: il paese, le contrade, il capoluogo, le associazioni, sport e cultura. Lungo l’elenco degli interventi previsti, a partire dalla scala di sicurezza per le scuole; nuovi loculi per il cimitero; cambio della raccolta differenziata con il porta a porta in paese e punti di consegna per le contrade; collaborazione con la parrocchia per la sistemazione e il restauro della chiesa; realizzazione di un anello per l’allenamento con gli skiroll attorno agli impianti sportivi; pensiline alle fermate degli autobus; potenziamento delle iniziative di assistenza e di aiuto alle persone anziane. OCCHIO DI RIGUARDO ha assicurato per le contrade, «perché anche quei residenti hanno diritto a potersi spostare agevolmente con una viabilità migliore e avere l’acqua potabile dove ancora manca». Massima collaborazione con le aziende agricole e artigianali che intendono investire in paese e il problema lupo è da sempre sul tavolo del sindaco: «Mi sono incontrato con il Prefetto e ho fatto presente lo stato di allarme e i danni arrivati a un livello intollerabile. Ci stiamo organizzando anche con gli altri sindaci e il Prefetto ha dato tutta la sua disponibilità», ha annunciato. Si è rivolto alla minoranza chiedendo collaborazione per il bene del paese e a tutti i concittadini per segnalare anche piccoli problemi, «perché lavorando insieme riusciremo a fare un buon servizio per tutti. Sarò sindaco di tutti e la mia amministrazione sarà al vostro servizio: daremo il massimo per consegnarvi fra cinque anni un paese ancora migliore», ha concluso, strappando gli applausi anche dei tre consiglieri di minoranza. È INTERVENUTO Simone Albi, a nome della lista di minoranza «Velo Veronese con la Lessinia», formulando a tutti gli auguri di buon lavoro: «Siamo dalla parte di chi non ritiene che negli ultimi cinque anni sia stato fatto un buon lavoro e il tempo ci porterà a un confronto su idee, problemi e rispettive soluzioni. A voi il diritto e dovere di governare, a noi quello di controllare e opporci se le decisioni riteniamo non rispecchino gli interessi dei cittadini o peggio siano dannose. Saremo opposizione attenta, coerente, ferma, determinata e costruttiva. Attenta alle azioni amministrative; coerente per la tutela e la salvaguardia del territorio e il benessere di tutta la cittadinanza; ferma a difendere gli interessi di tutti i cittadini; determinata a esaminare tutte le azioni amministrative e costruttiva con motivazioni alternative», ha concluso Albi, auspicando la collaborazione con la maggioranza, che del resto il gruppo ha immediatamente dimostrato, votando all'unanimità le linee programmatiche presentate dal sindaco. Nei punti successivi ci sono state le elezioni dei membri della commissione elettorale (Federico Pomari, Riccardo Tezza e Sandro Brunelli, effettivi; Sandra Bertoldi, Marisa Tonieri e Francesco Albi supplenti) e della commissione per la compilazione degli elenchi dei giudici popolari (Flavio Comerlati e Francesco Albi). •

V.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1