Trentanovenne ferito alla caviglia Arriva l’elisoccorso

Attorno a mezzogiorno la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona, segnalando un escursionista che si era infortunato in località Prusti, a Giazza, frazione di selva di Progno. L’escursionista, R.C., 39 anni, di Verona, che si trovava in passeggiata con la sua compagna, si era procurato un probabile trauma alla caviglia mettendo male un piede lungo il sentiero numero 284. Per riuscire ad allertare i soccorsi, la coppia ha chiesto aiuto a un passante, che si è rivolto al 118 con il proprio cellulare. Poiché la posizione in cui si era verificato l’infortunio non era chiara, per precauzione sei soccorritori si sono portati sul posto, dove è sopraggiunta anche l’eliambulanza di Verona emergenza. Una volta individuato il punto, l’elicottero con un verricello di 5 metri ha sbarcato il tecnico di elisoccorso nelle vicinanze. L’escursionista è stato imbarcato e trasportato all’ospedale di Borgo Trento. •