CHIUDI
CHIUDI

19.01.2020

L'unico carro
della Lessinia
sfila a Cerro

Ha sfilato quest’oggi alle 14.30 a Cerro l’unico carro carnevalesco della Lessinia allestito in quasi un anno di lavoro dal gruppo “Manega de mati” di Cerna con la “Compagnia dei quattro gatti” di Cavaion. «Trattoria Italia», è il tema politico scelto quest’anno con l’eloquente sottotitolo: «Qua tuti i magna».

 

Domina la scena un imponente chef Antonino Canavacciuolo, armato di mattarello che sovrasta un Silvio Berlusconi con tovagliolo al collo e la scritta «Me magno tuto», e dentro un pentolone, tra lingue di fuoco, ci stanno Susanna Camusso, già segretaria generale della Cgil, e Maurizio Martina, ex ministro delle Politiche agricole e segretario del Partito democratico. Sul retro un grande ritratto di Matteo Salvini davanti a un piatto di maccheroni e la scritta eloquente: «Mangio pasta rigorosamente italiana». Tutto intorno medaglioni con le caricature di Renzi, Conte, Di Maio e aggiunta dell'ultima ora diverse sardine, piatto preferito di un gatto affamato.

 

Il pesante carro, montato su un rimorchio che con le installazioni raggiunge 8 metri di lunghezza, 5 di larghezza e 8 di altezza, sarà presente a ben 25 appuntamenti in località Veronesi e Mantovane, accompagnato dalle coreografie di una trentina di “cuochi e cuoche” che improvviseranno canti e balletti. È così da cinque anni», racconta Michele Giacopuzzi, che anima il gruppo radunato per l’ultima serata e il battesimo del carro con spumante, pandoro e un prelibato salame di cioccolato preparato da una delle mamme del gruppo.

 

Cerna era famosa in Lessinia per un suo storico carnevale durato fino agli anni Cinquanta, legato alla sfilata e al ballo «dei bei e dei bruti», tradizioni che si sono perdute per l'evoluzione dei costumi e dei tempi, ma che sono rimaste intatte nella sostanza di voler far festa in maniera simpatica e spensierata.

 

 

ANCHE IL SOTTOMARINO DI FANE PRESENTE (di Camilla Madinelli)

Alla sfilata di carnevale di Cerro si fanno notare i giovani di Fane, che portano due carri colorati e allegri in Lessinia: uno, Yellow submarine, è dedicato ai Beatles, l'altro invece è un originale St.Patrick. Il gruppo giovani di Fane, frazione di Negrar di Valpolicella, da molti anni non solo crea carri e maschere a tema ma organizza "in casa" a Fane la sfilata carnevalesca il Martedì Grasso coinvolgendo tutto il paese.

 

Vittorio Zambaldo
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie