CHIUDI
CHIUDI

05.06.2020 Tags: Bosco Chiesanuova

Nuovo palaghiaccio, via ai cantieri

L’attuale palaghiaccio di Bosco Chiesanuova: sono disponibili i fondi per realizzare il nuovo impianto
L’attuale palaghiaccio di Bosco Chiesanuova: sono disponibili i fondi per realizzare il nuovo impianto

Con l'approvazione del bilancio consuntivo, votato all'unanimità dal consiglio comunale, l'amministrazione di Bosco Chiesanuova dispone di una capacità di spesa di circa tre milioni di euro, con il Fondo Comuni confinanti. E così il sindaco Claudio Melotti, contando su un avanzo di 1.866.612 euro, ha annunciato la volontà di far partire i lavori per il nuovo palaghiaccio, la strada del Sioster che sarà la nuova circonvallazione del paese, la ciclabile che collegherà il capoluogo alla frazione Valdiporro. Oltre alla sistemazione della strada di Lughezzano, nuovi loculi per il cimitero del capoluogo, l’ammodernamento di 1.150 punti luce su tutto il territorio con nuove lampade a led, l’acquisto dei garage a lato del teatro Vittoria. Tutti interventi da realizzare velocemente, assieme a risorse per l’abbattimento della tassa rifiuti (Tari) per le attività, circa 200, che sono state chiuse obbligatoriamente durante l’isolamento precauzionale per il Covid-19. «Vogliamo anche chiudere quanto prima il discorso del rimborso per gli abbonamenti del trasporto scolastico per le scuole superiori, ma per questa decisione dovremmo attendere la scelta regionale in merito che potrebbe essere per la restituzione delle somme o per il prolungamento dell’abbonamento al prossimo anno scolastico», ha annunciato il sindaco. Il quale ha garantito che comunque saranno restituiti i soldi per la mensa che non è stata usufruita nelle scuole comunali e per il trasporto si adotterà la decisione che verrà presa da tutti gli altri Comuni. Positiva anche la relazione del revisore dei conti, che ha valutato il bilancio del Comune. Melotti ha tenuto a sottolineare che è stata di appena 645mila euro la spesa del personale, rappresentando il 18,8 per cento delle sole entrate tributarie, percentuale che scende al 10,3 in rapporto al bilancio totale del Comune, «cifra assolutamente bassa perché significa 182,12 euro ad abitante per i 17 dipendenti che entro fine anno aumenteranno di una unità». La rata dei mutui nel 2019 è scesa a 295mila euro, «ma per quest’anno contiamo di recuperare mutui per altri 35mila euro e per altri 40mila euro nel 2021, per disporre di 75mila euro di entrate libere da poter utilizzare o per aprire nuovi mutui a tasso molto più conveniente dei vecchi», ha aggiunto il sindaco, riconoscendo che va dato merito a tutta l'amministrazione comunale e a tutti i dipendenti per il lavoro fatto in questa direzione. Mentre restano invariati i coefficienti Imu per il 2020, il sindaco ha dato conferma del prolungamento della chiusura del mercato settimanale a causa del contingentamento degli ingressi e delle uscite dei clienti, vista la ripresa dei lavori per il museo e la deviazione del traffico su piazza Chiesa, oltre ad aver concesso la possibilità ai commerciati dell'utilizzo dell’intero marciapiede per il plateatico e conseguente riduzione dello spazio disponibile per pedoni e veicoli. Entro fine mese si valuterà la riapertura della strada che corre dietro il museo. Infine, con una doppia variazione di bilancio, sono state inserite le spese per l'emergenza dovuta al Covid-19, introitati 4.200 euro dai fondi perequativi dello Stato, 9.800 euro per la sanificazione degli ambienti, 5mila euro di contributo regionale e 28mila euro di contributi da cittadini e imprese per il fondo di solidarietà alimentare: cifre che hanno permesso di distribuire 34mila euro alle famiglie bisognose che ne hanno fatto richiesta. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vittorio Zambaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie