Week end in montagna

Neve, pienone in Lessinia. «Rischio blocco degli accessi»

.
Bellissima neve in Lessinia
Bellissima neve in Lessinia

Cielo sereno, tante neve gelata e fresca (30 centimetri aggiunti nell’ultima precipitazione dei giorni scorsi) e temperature rigide fanno dell’Alta Lessinia la meta più sognata per questo fine settimana. Facile prevedere il tutto esaurito nei rifugi, anche perché le norme anti-Covid hanno drasticamente tagliato i posti a sedere all’interno e la possibilità di aggregazioni all’esterno.

Farà freddo, con le massime sempre sotto lo zero e nella notte le minime toccheranno i –16 °C, ma per gli amanti dell’inverno, della neve e dei suoi panorami mozzafiato questo più che un ostacolo è un invito a uscire. «I posti sono ridotti, drasticamente, sia dentro che fuori», annuncia Alberto Leso, del rifugio Malga Malera, a una ventina di minuti a piedi dai piazzali di Malga San Giorgio, «ma come abbiamo sempre fatto, cercheremo di servire al meglio i nostri clienti con il servizio da asporto», assicura. Così anche altri rifugi, organizzati per tempo per tavoli e asporto.

 

Strade e parcheggi sono puliti e agibili. «Ci auguriamo che i visitatori siano tantissimi», esordisce il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti, «ma non uno in più di quelli a cui possiamo garantire servizi adeguati e l’indispensabile sicurezza. Se la situazione dovesse precipitare, dovrò intervenire ordinando il blocco degli accessi», avverte.

Vittorio Zambaldo