CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020

Mascherine in dono dalla Cina ai paesi gemelli dei Cimbri

La cerimonia di ringraziamento alla Cina per le mascherine consegnate alla Lessinia FOTO PECORA
La cerimonia di ringraziamento alla Cina per le mascherine consegnate alla Lessinia FOTO PECORA

Ventimila mascherine spedite dalla Cina per la Lessinia stanno per essere sdoganate e consegnate ad associazioni, attività di tipo sociale, case di riposo dell’altopiano, dono della comunità She, un gruppo di minoranza etnica che occupa le montagne a sud della provincia dello Zhejiang. Una comunione di intenti e solidale che è nata dal momento che lo scorso autunno, per il gemellaggio tra Verona e Hanghzou, una delegazione cinese guidata da Zhang Libin, presidente emerito dell’università Zhejiang di Hanghzou, capitale della provincia, posta a sudovest di Shanghai, ha scoperto l’esistenza dei Cimbri e ha fatto immediatamente il collegamento con la comunità She, una delle 56 ufficialmente riconosciute dalla Repubblica popolare, circa 700mila persone che si definiscono Shanha, cioè «ospiti (Shan) della montagna (Ha)». Grazie all’interessamento di Roberto Bianconi, esperto di internazionalizzazione di imprese e conoscitore della Cina e del consigliere regionale cimbro Stefano Valdegamberi, si era avviato subito un fitto programma di scambi purtroppo troncato dall’esplosione dell’epidemia di Covid-19. Ma i gemelli cinesi non si sono dimenticati dei loro omologhi cimbri e nel periodo più acuto del contagio, lo scorso marzo, avevano organizzato subito una prima donazione di mascherine medicali a tre veli di tipo 2 e chiesto di organizzare una mostra di artisti veronesi all’interno della loro grande festa annuale, che dura una decina di giorni, e che quest’anno celebrava con opere di artisti cinesi e veronesi la rinascita dopo la pandemia, coinvolgendo l’artista He Shuifa, originario del luogo, Roberto Bianconi e la collega cinese Mingwei Peng. A loro è toccato selezionare e invitare gli artisti veronesi che hanno partecipato con le proprie opere: Marco Bertin, Marco Malvezzi e Maurizio Marcato fotografi; Francesco Avesani, Elisa Pellizzari, Daniele Nalin e Massimo Soprano pittori, Guido Airoldi, pittore e scultore, professione esercitata anche da Giandomenico Sandri e Giuseppe Rivadossi; Maurizio Gioco pittore e maestro burattinaio; Anna Penazzo scenografa e costumista. Nella sede del Gal Baldo Lessinia a Palazzo del Capitano a Soave hanno voluto celebrare l’arrivo del dono e la prossima distribuzione a cura dell’associazione di volontariato Als soccorso onlus, il consigliere Valdegamberi, il sindaco Gaetano Tebaldi e il presidente del Gal Ermanno Anselmi, con una folta delegazione di Pistonieri dell’Abbazia in rappresentanza anche del Curatorium cimbricum Veronense. «Purtroppo le mascherine sono ferme in dogana da 15 giorni per problemi burocratici e lo Stato ci impone di pagare lo sdoganamento e l’Iva, ma contiamo di risolvere la questione in pochi giorni», assicura Valdegamberi, «per dare un segno tangibile che anche noi siamo grati e desideriamo quanto prima suggellare il patto di amicizia con la comunità She». Il sindaco Tebaldi ha ricordato i benefici di un analogo gemellaggio con le città murate cinesi e come anche Soave abbia da loro ricevuto mascherine, guanti e liquido igienizzante: «Abbiamo percepito questa attenzione e ci sono tutte le premesse per una collaborazione duratura e importante». Il presidente Anselmi si è detto soddisfatto che il Gal «sia della partita perché la sua finalità è creare rapporti, portare sviluppo, costruire ponti tra popoli che sono lontani ma si sentono vicini». «Aspettiamo gli amici cinesi», ha concluso Lorenzo Maimeri dei Pistonieri dell’Abbazia, «e gli accoglieremo in festa con il boato dei nostri trombini». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie