CHIUDI
CHIUDI

22.03.2019

La signora del teatro compie 30 commedie

La «signora delle commedie» ha fatto trenta. Molto di più di una missione, per Raffaela Lavarini, la scrittura di copioni per il teatro: in 30 anni ha scritto 30 commedie e le ha anche recitate con la compagna teatrale da lei fondata, La Compagnia Instabile di Vaggimal. Lavarini non scrive certo per il desiderio di apparire, ma per trattenere tanti ricordi e situazioni dei tempi andati del paese di Sant’Anna d’Alfaedo e delle sue frazioni. Quasi un record, per la maestra elementare in pensione, abile a saper ascoltare i racconti della gente, meticolosamente raccogliergli e poi fermarli sulla pagine e in seguito trasformarli con tatto ed ironia in commedie teatrali in dialetto. Titoli curiosi e originali i suoi, ne citiamo alcuni: Gh’era una volta, Quando seren pori cani, Fioi da maridar ossi duri da rosegar, opere che hanno sempre destato curiosità e molti consensi. Questa prolifica autrice è nata nel 1950 a Vaggimal di Sant’Anna d’Alfaedo e ha raccontato i suoi 30 anni di vita della compagnia teatrale in un libro, La Compagnia Instabile di Vaggimal, da lei fondata nel 1988 e ancora saldamente al suo timone. Una precisa testimonianza ricca di ricordi, di persone e sentimenti, che va ben oltre la cronologia delle commedie da lei scritte e portate in scena, grazie ai tanti personaggi che si sono alternati sul palco dove venivano proposte. Questa opera testimonia un profondo amore per una zona ben definita della Lessinia, Sant’Anna e le sue tante frazioni, che Raffaela conosce bene per esserci nata e ancora felicemente viverci. È grazie alla sua infinita costanza e meticolosità che è riuscita a tenere in vita questa compagnia teatrale che recita in dialetto, perché ci ha messo la sua anima, il cuore e tanto entusiasmo. Ed è grazie alla sua curiosità e voglia di conoscere che attraverso le sue opere oggi siamo in grado di conoscere modi e personaggi del tempo passato della Lessinia. I suoi testi sono ispirati a racconti, fatti, aneddoti che Raffaela con eleganza sa ben comporre, sul filone teatrale del comico brillante. •

Renzo Cappelletti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1