CHIUDI
CHIUDI

17.05.2019

Dalai riprova l’ascesa a sindaco «Più attenzione per gli anziani»

Il candidato a sindaco Lorenzo Dalai guida la lista Erbezzo in Comune FOTO AMATO
Il candidato a sindaco Lorenzo Dalai guida la lista Erbezzo in Comune FOTO AMATO

Si ricandida per la seconda volta per amministrare il paese Lorenzo Dalai, con la lista Erbezzo in Comune. «Non lo faccio per spirito di antagonismo verso l'amministrazione attuale, con la quale, personalmente e tutti i colleghi uscenti, abbiamo avuto un rapporto di confronto, anche con qualche prospettiva diversa, ma sempre in un'ottica di stimolo per conseguire al meglio il comune obiettivo del benessere della nostra comunità. Anche per i prossimi cinque anni ci proponiamo di dare un contributo di arricchimento, di ampliamento delle prospettive, per avere un’amministrazione che sommi il buon governo alla lungimiranza», spiega Dalai. In quest’ottica hanno una loro importante funzione anche i nuovi ingressi come Marina Piccoli e Simone Campedelli: «Puntiamo su giovani validi che, una volta inseriti nella macchina amministrativa, potranno maturare una valida esperienza. Entusiasmo giovanile ed esperienza porteranno linfa nuova a un piccolo Comune che ambisce a continuare su di un percorso di progresso e di innovazione», aggiunge il candidato sindaco. Dalai ripercorre il quinquennio che si sta chiudendo e la convergenza della maggioranza su alcune proposte avanzate dalla sua minoranza che definisce «piccole, ma significative conquiste»: la realizzazione della biblioteca e l'iscrizione del Comune ad Avviso Pubblico, «importante in una prospettiva di mantenimento della legalità, che alcune infiltrazione mafiose nel territorio della Lessinia hanno purtroppo messo a rischio». Dalai riconosce che la nuova struttura della Residenza Bartolomeo Della Scala, appena inaugurata e destinata ad anziani e disabili con servizi aperti anche a tutta la popolazione, «è una grande realizzazione che ora spetterà alla nuova amministrazione far funzionare al meglio, proprio perché il nostro atteggiamento, anche se a volte un po' critico, ha solo un obiettivo: migliorare la qualità di vita degli abitanti del nostro territorio». Nel programma di Erbezzo in Comune, partecipazione e dialogo sono le parole alla base del modello amministrativo. Per questo la lista si impegna a migliorare la qualità dei servizi esistenti e introdurne di nuovi, come ritornare ad avere un medico di base titolare e realizzare un servizio di assistenza domiciliare agli anziani. Nell’ex istituto dei Salesiani, acquisito al patrimonio comunale, Dalai e i suoi propongono la creazione di appartamenti con servizi condivisi; di riqualificare i luoghi di aggregazione (campo fiera, campo da tennis, parco giochi) e la sede municipale, con spostamento di uffici e servizi al piano terra per facilitare l’acceso agli utenti; valorizzazione delle associazioni presenti sul territorio; mantenere una scuola di qualità; fornire l’accesso wi-fi libero nel centro del paese; realizzare l’isola ecologica con recupero dei materiali in buono stato. Sostegno alle imprese anche per l’accesso ai fondi a progetto europei e allo sviluppo turistico, con interventi di manutenzione e valorizzazione del patrimonio esistente e la creazione di portale web, sono altri punti qualificanti del programma, assieme al miglioramento delle relazioni con i Comuni limitrofi e gli altri enti per affrontare insieme i problemi e trovare soluzioni condivise, «magari con un Patto territoriale della Lessinia per chiedere agli organi competenti una politica per la montagna più incisiva e lungimirante», conclude Dalai. •

Vittorio Zambaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1