CHIUDI
CHIUDI

16.09.2019

Giovani fisici
alla scoperta
della Lessinia

Capire l’usura delle ruote dei treni e degli aerei studiando il movimento dei neutroni all’interno dei materiali di cui sono composti, o capire il funzionamento migliore di una normale batteria al litio, o ancora trovare applicazione per queste ricerche nel campo del restauro e della conservazione dei beni ambientali. Sono alcuni dei temi che costituiscono argomento di studio teorico durante le «Giornate didattiche della Società italiana di spettroscopia neutronica (Sisn)».

 

Venti giovani laureati e dottorandi da tutta Italia e anche due brasiliani sono impegnati per sette ore al giorno, fino a mercoledì 18, a Bosco Chiesanuova nella scuola organizzata all'Hotel Lessinia e coordinata dal veronese Marco Zanatta, docente al Dipartimento di Fisica dell’università di Trento, coadiuvato da una decina di altri insegnanti provenienti dall’Italia e dall’estero.

 

Alle sei giornate di formazione teorica programmate al Lessinia, seguiranno poi altri cinque giorni di attività pratica ed esperimenti in Francia a Grenoble, nella struttura che ospita il reattore ad alto flusso dell’Institut Laue Langevin (ILL), leader nel mondo per la spettroscopia neutronica. V.Z.

Vittorio Zambaldo
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1