CHIUDI
CHIUDI

08.07.2020 Tags: Cerro Veronese

Auto elettriche, il pieno in Lessinia

Le colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici  nel piazzale Alferia a Cerro
Le colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici nel piazzale Alferia a Cerro

Le prime due stazioni di ricarica elettrica pubbliche della Lessinia hanno fatto la loro comparsa in piazzale Alferia, collocate vicino al Centro Incontri dell’ampio piazzale di Cerro. L’amministrazione comunale ha concesso l’uso dello spazio e l’azienda Be Charge srl si è fatta carico di tutti costi di acquisto, connessione, allaccio e manutenzione delle due colonnine, che forniscono energia elettrica al cento per cento verde certificata, cioè proveniente da fonti rinnovabili come pannelli fotovoltaici, pale eoliche o impianti idroelettrici. Si stima che in Italia già nel 2023 ci sarà oltre un milione di auto elettriche e nel 2030 ben nove milioni di automobilisti saranno «guidatori elettrici» e l’attivazione fatta a Cerro è una risposta concreta a esigenze ambientali sempre più sentite dalla cittadinanza. Le due stazioni consentono una ricarica completa e veloce e sono estremamente semplici da utilizzare. Scaricando sul proprio smartphone l’app gratuita Be Charge, si riesce a individuare la stazione più vicina e prenotarla, nonché farsi guidare dal navigatore satellitare fino alla colonnina. Sempre sulla app si può scegliere la modalità di pagamento. In ogni caso sulla colonnina sono riportate le istruzioni di utilizzo, nonché il numero verde da chiamare in caso di problemi. Ai lati della colonnina si trovano: le prese che sono standard e adattabili a tutte le auto; il lettore delle carte di credito/debito per la ricarica; una luce verde per indicare che la presa è libera o blu in caso fosse occupata o prenotata. Il numero di presa (ad esempio E000309-1 a destra ed E000309-2 a sinistra), è utile per indicare con precisione quella prenotata. Le auto elettriche sono già dotate di cavo di collegamento con spina standard, mentre per bici, scooter, monopattini o altri piccoli veicoli elettrici è chi li utilizza che deve presentarsi alla ricarica con una presa di tipo AC02. Be Charge srl da poco ha fatto accordi con Val D'Aosta (per 250 stazioni di ricarica elettriche), con i Comuni di Napoli e Rimini (oltre 100 ciascuno), Milano, Genova, ma non tralascia il servizio anche nei piccoli Comuni. Soddisfazione per la nuova installazione è espressa dalla sindaca Nadia Maschi: «È un servizio in più per il paese per la Lessinia, rivolto a chi ha scelto con consapevolezza ambientale un mezzo elettrico per i suoi spostamenti. In Lessinia godiamo ancora di un ambiente salubre e di una bellezza naturale da preservare. Questa scelta di dotare il nostro territorio della possibilità di ricarica per tutti i mezzi di trasporto - auto, biciclette, scooter e altri piccoli mezzi - alimentati elettricamente è in linea con una sensibilità ecologica che deve crescere e che comunque anche dal punto di vista normativo si sta proponendo», conclude la prima cittadina. •

Vittorio Zambaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie