CHIUDI
CHIUDI

07.06.2019

Asfalti nuovi arrivati in tutta velocità per le strade provinciali 6, 10 e 13

Lavori di asfaltatura
Lavori di asfaltatura

Di segnalazioni ne erano arrivate parecchie lo scorso inverno. E anche richieste di risarcimento da parte di automobilisti furiosi che si erano ritrovati con pneumatici e cerchioni danneggiati dalle buche, profonde anche cinque se non dieci centimetri. A ridurre in quello stato alcuni tratti della provinciale 13, all’altezza di Camposilvano, territorio di Velo, di fronte al bivio per il Museo geopaleontologico, e della provinciale 6 della Lessinia nel comune di Roverè Veronese, erano stati il bitume che nel tempo era risalito, il passaggio di mezzi pesanti e soprattutto le nevicate e i cicli di gelo e disgelo. Sta di fatto che da tempo il limite di velocità, in questi tratti, era stato abbassato per ragioni di sicurezza a 30 chilometri all’ora, e nonostante questo nei mesi scorsi si sono registrati danni materiali a molti automobilisti, con conseguenti richieste di rimborsi. E poi c’erano evidenti problemi di sicurezza: in molti, per evitare le buche, si spostavano sulla corsia opposta quando la scarsa visibilità impediva di valutare con sufficiente margine di sicurezza il sopraggiungere di veicoli dalla direzione opposta. La Provincia, che ha la competenza su quelle strade definite «i più importanti assi viari dell’intero quadrante viabilistico nord-est del territorio», ha tenuto per tutto l’inverno la situazione sotto controllo. E nelle scorse settimane ha ultimato i lavori sulla Sp 6, sulla 13 e anche sulla Sp 10 della Valle d’Illasi, nel comune di Tregnago, approvando una delibera per interventi di somma urgenza, cioè fuori bilancio. Il documento, come prevede la nuova procedura entrata in vigore quest’anno, ha dovuto avere il via libera del consiglio provinciale. Va detto che in questo periodo è in corso la procedura di gara per l’affidamento dei lavori di ribitumatura sull’intero territorio provinciale, «che consentirà di intervenire in maniera ordinaria e programmata sulla rete viaria»: ma i tempi sono troppo lunghi rispetto all’urgenza richiesta da queste tre strade della Lessinia dove il personale stradale della Provincia è più volte intervenuto con i propri mezzi, non più sufficienti per arginare la situazione. I tecnici hanno quindi deciso di affidarsi a un’impresa di Soave, già conosciuta, che ha concluso i lavori il mese scorso, togliendo l’asfalto vecchio, rifacendo il fondo e poi riasfaltando, per una spesa complessiva di 102mila euro. Un investimento consistente quindi che, come spiega la delibera, viene finanziato con stanziamento di 250mila euro destinato a interventi urgenti non programmabili per viabilità provinciale garantito dalla quota parte proveniente dai dividendi dell’Aptv: lo scopo di queste risorse è proprio quello di finanziare interventi per garantire la sicurezza della circolazione stradale nelle strade della provincia. Con un occhio di riguardo per quelle di maggiore importanza. •

F.L.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1