CHIUDI
CHIUDI

14.06.2020

«Amore e rispetto» Lo scrivono i cartelli destinati alla Lessinia

Dalle prossime settimane, chi andrà in Lessinia sarà accompagnato dal colorato cartello di 50x40 centimetri ideato dalla pluriclasse di quarta e quinta della primaria di Erbezzo che invita i visitatori: «Ama la Lessinia, rispetta l’ambiente». Su uno sfondo giallo, risaltano fiori multicolori, farfalle e api, e quando il cartello sarà posto su un sentiero che attraversa aree private si aggiungerà l’ammonizione: «Rispetta la proprietà privata che ti accoglie». È il risultato del concorso promosso dal Comune di Bosco Chiesanuova fra gli studenti dell’Istituto comprensivo che ha offerto la propria collaborazione assieme al Parco naturale regionale della Lessinia. La giuria di cui hanno fatto parte con l’assessore all’istruzione Lorenza Corradi e il consigliere Daniele Garonzi anche la responsabile della biblioteca comunale Loretta Scandola, il direttore del Parco Diego Lonardoni, il pittore Michele Tale e lo studioso Ugo Sauro. «Per l’originalità della grafica, per la tecnica utilizzata, per l'aspetto cromatico e per la completezza del messaggio semplice, ma particolarmente efficace e divulgativo», è stata la motivazione che ha premiato con libri e un buono da 600 euro i giovani artisti di Erbezzo. Altri riconoscimenti sono andati alla scuola dell’infanzia di Corbiolo per i gruppi dei medi e dei grandi; ad Alessandro Salgari, Katia Zanini ed Eva Avesani per il primo ciclo della primaria; a Franci, Pietro, Simone e Filippo della quinta di Bosco; a Vittoria Cavazza, Marco Dal Dosso e Denisa Iancu della secondaria di primo grado. «Il concorso è stato ideato per sostituire i vecchi cartelli degli anni Settanta promossi dalla Cassa di risparmio e dal Cai con lo slogan «Lessinia bella e vicina». Ora vogliamo fare qualcosa in più, lanciando il messaggio del rispetto della na tura, da persone consapevoli che tengono sempre alta l’attenzione», ha esordito l’assessore Corradi ringraziando alunni, insegnanti e la giuria per il lavoro svolto.«L’invito al rispetto nasce dalla constatazione che il 90 per cento dei sentieri passa su aree private», ha ricordato il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti, «e occorre avere la stessa attenzione di quando si entra in casa d’altri, una sensibilità doverosa. Ogni Comune personalizzerà il cartello con il proprio simbolo, affiancato a quello del Parco e dell’Istituto comprensivo». Il sindaco di Erbezzo Lucio Campedelli si è complimentato con i suoi giovani concittadini per il risultato conseguito, rimarcando che «La Lessinia è territorio aperto ma fragile, che ha bisogno di rispetto; dove pers one che vivono e lavorano con passione e sono felice che sia stata una pluriclasse, a dimostrare che l’eccellenza non si misura con i numeri ma con la qualità».Concetto ribadito anche dal dirigente scolastico Alessio Perpolli: «Respiriamo con i nostri ragazzi il forte legame che hanno con il loro territorio e mi piace pensare che crescano con questa sensibilità». Lonardoni ha portato i saluti del presidente del Parco Raffaello Campostrini e ringraziato i bambini per aver saputo catturare la formula giusta per essere convincenti.

V.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie