CHIUDI
CHIUDI

21.05.2020 Tags: San Giovanni Lupatoto

Via all’operazione plateatici gratuiti fino alla fine di ottobre

Plateatici a San Giovanni, chi vuole può ampliare DIENNE FOTO
Plateatici a San Giovanni, chi vuole può ampliare DIENNE FOTO

L’amministrazione comunale vuole mettere a disposizione degli esercizi commerciali del paese ogni leva utile a favorire il recupero degli affari. Per questo, ha mandato una pattuglia della polizia municipale a interpellare titolari di bar e negozi per sapere se erano interessati a fruire gratuitamente del plateatico. A San Giovanni Lupatoto sono circa 200 le attività commerciali potenzialmente coinvolte. «Da lunedì, tre pattuglie di vigili stanno facendo visita agli esercizi commerciali, in un’ottica di collaborazione tra amministrazione e commercianti, per favorire la ripresa senza trascurare la sicurezza», dice il sindaco Attilio Gastaldello, responsabile per il Commercio. «Gli obiettivi sono due», spiega il sindaco, «il primo è la raccolta di eventuale interesse dei commercianti ad ampliare od occupare ex novo superficie pubblica per il plateatico, come previsto dal decreto legge del 19 maggio. Il secondo è verificare che siano state attuate correttamente le misure per garantire la sicurezza ed evitare quindi multe». Lunedì 18, in qualche locale, è emerso il rischio di assembramenti che ha preoccupato tutta la popolazione. Avventori senza mascherina, troppo vicini, distanziamenti non rispettati. Il sindaco ha fatto intervenire immediatamente la polizia locale per ricordare a tutti le responsabilità, prima di intervenire con provvedimenti drastici nei confronti dei trasgressori. «È iniziata la fase 2, ma l’emergenza non è terminata», sottolinea Gastaldello. «Dobbiamo continuare a combattere contro un virus che è ancora presente e nel contempo porre in essere tutte le azioni per favorire la ripresa economica, facendo appello a tutte le risorse di cui può disporre il Comune e, con specifico riferimento al commercio, assumendo ogni iniziativa utile ad agevolare i commercianti, che rappresentano una ricchezza per tutto il paese». L’amministrazione prevede che l’esame delle pratiche per nuovi plateatici possa avvenire in tempi brevi, con procedimento snello, e sia anche utile raccogliere informazioni per la Consulta del commercio. Il decreto legge di martedì ha stabilito l’esenzione della Tosap dall’1 maggio al 31 ottobre per tutti i plateatici, per i quali il Comune sta deliberando anche lo slittamento del pagamento al 31 ottobre. Nel prossimo consiglio comunale, infatti, saranno assunti i provvedimenti per spostare il pagamento delle scadenze per i plateatici e l’imposta sulla pubblicità. I primi riscontri venuti da commercianti e titolari di bar all’iniziativa del Comune per i plateatici sono tutti positivi. Circa l’80 per cento degli interpellati (una settantina lunedì, con richieste anche di spazi ex novo) si è detto interessato, il restante 20 per cento ha declinato l’offerta del Comune. I tempi per le risposte, dicevamo saranno brevi. «Il primo esame lo farà l’Ufficio Commercio, poi servirà la valutazione da parte dell’organismo tecnico. La risposta sarà senz’altro veloce per le richieste che non presentano problemi di complessità o non coinvolgono aspetti di sicurezza stradale». «Per le domande che presentino problemi complessi, si dovrà approfondire e individuare un’adeguata soluzione, se possibile», aggiunge il sindaco. Per tagliare i tempi potrebbe essere percorsa anche la strada dell’autorizzazione temporanea. •

R.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie