CHIUDI
CHIUDI

26.08.2019

Un chip per misurare i rifiuti smaltiti

L’ingresso della società Esa Com di Nogara presto acquisita in parte dal Comune di San Giovanni L.
L’ingresso della società Esa Com di Nogara presto acquisita in parte dal Comune di San Giovanni L.

Grandi manovre in corso intorno al tema rifiuti. La giunta comunale ha avviato l’iter per l’acquisizione di una partecipazione del 3,94 per cento nella società Esa-Com con sede a Nogara, società a partecipazione pubblica che già gestisce in house i servizi ambientali per conto di diversi comuni dell’Ambito di bacino Verona Sud. La nuova partecipazione, del costo di circa 1000 euro, è strumentale a fare svolgere a questa società il servizio di gestione dei rifiuti che dal 2006 era affidato a Sgl Multiserivizi, la quale a sua volta si affidava per l’effettuazione ad Amia. Il Comune di San Giovanni Lupatoto non poteva gestire da solo il servizio o rinforzare l’azione della Sgl MUltiservizi? La risposta è nella delibera di giunta dove si afferma che «in ragione degli obiettivi di ulteriore incremento della raccolta differenziata e nell’antieconomicità degli investimenti necessari per rendere totalmente autonoma la Sgl Multiservizi in tutte le fasi del ciclo dei rifiuti, senza ricorrere a terzi, l’amministrazione ha comunicato all’Autorità d’ambito - consiglio di vacino Vr Sud l’intenzione di acquisire una partecipazione nella società Esa-Com per il successivo affidamento in house del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani». Nel dicembre 2018, il sindaco Attilio Gastaldello aveva manifestato alla società Esa-Com l’interesse all’acquisizione di una partecipazione societaria al fine di valutare le modalità di affidamento del servizio di gestione rifiuti, richiedendo anche gli elementi tecnici ed economici propedeutici all’affidamento del servizio. Questa era del resto la direzione di marcia indicata dal comune alla Sgl Multiservizi, alla quale è stato chiesto nel febbraio scorso di assicurare la massima collaborazione nell’attuazione degli indirizzi strategici del Comune volti «ad individuare modelli gestionali aderenti al quadro di riferimento a livello giuridico amministrativo, nonché verificare la più adeguata forma di gestione del servizio, anche mediante operazioni di integrazione a livello societario nel Bacino Verona Sud, il cui ambito territoriale presenta una omogeneità del tessuto urbano, produttivo e ambientale». La bozza di deliberazione predisposta per il consiglio comunale rende noto che il servizio offerto dalla società Esa:Com prevede aspetti migliorativi rispetto all’attuale tra i quali l’acquisto di nuove attrezzature per le utenze domestiche e non domestiche per la raccolta delle frazioni merceologiche di rifiuto secco residuo, organico e carta e cartone con i costi ammortizzati nel nuovo piano economico finanziario; i contenitori per il conferimento delle frazioni secco residuo e organico saranno dotati di Radio frequency identification per consentire la misurazione degli svuotamenti e applicare la tariffa puntuale in regime di tariffa corrispettiva da parte del gestore; l’impiego di mezzi di raccolta e trasporto nuovi, nonché attività di informazione ed educazione/comunicazione. E’ inoltre a completo carico della società la gestione della tariffa. Tale accorgimento permetterà lo spostamento ad altre attività del personale comunale che attualmente gestisce la Tari. Inoltre la gestione della bollette resta a carico del Gestore che darà corso anche a opportune misure per far fronte ad eventuali crediti non riscossi. Secondo la proposta si otterrà un servizio «su misura» con economie di scala che produrranno la diminuzione di costi con la prospettiva, secondo la proposta del Consiglio di Bacino, di arrivare alla gestione unificata in capo ad un unico soggetto nell’ambito territoriale Verona Sud. Dopo la pubblicazione per venti giorni della delibera di giunta e della proposta di delibera consiliare per l’acquisizione della quota di Esa-Com, sarà chiamato a pronunciarsi a breve il consiglio comunale, unico organo che può adottare decisioni in tema di partecipazioni. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1