CHIUDI
CHIUDI

29.06.2020 Tags: San Giovanni Lupatoto

Tari ridotta per negozi e ristoranti

Cassonetti per la raccolta differenziata a San Giovanni Lupatoto FOTO DIENNE
Cassonetti per la raccolta differenziata a San Giovanni Lupatoto FOTO DIENNE

Un albergo di circa 700 metri di superficie risparmierà 522 euro, un negozio di abbigliamento di 100 metri quadrati sborserà 59 euro in meno, un ristorante, una trattoria o una pizzeria (di 200 metri quadrati) verserà 470 euro in meno, un bar o una pasticceria di 200 metri quadrati pagherà 333 euro in meno di tassa sulle immondizie. Sono questi i risparmi medi stimati, decisi dal Consiglio comunale di San Giovanni Lupatoto, con le modifiche al regolamento derivanti dalla normativa governativa sulla Tari relativa allo stop per il coronavirus. Tali riduzioni, relative alle attività commerciali, sono state quantificate con riferimento a quanto stabilito dall’autorità di vigilanza in materia di rifiuti, l’Arera, con la delibera del 4 maggio che tiene contro delle date effettive di chiusura e riapertura delle attività. Per le attività che alla data dell’adozione della delibera non erano ancora ancora riaperte, la riduzione da applicare è infatti fissata nella misura del 25 per cento della cosiddette parte variabile, così spiegata dall’ufficio tributi municipale: sostanzialmente è quella parte della tariffa che, all’interno del Piano finanziario rifiuti, serve a coprire i costi variabili, ovvero quelli riferiti alla raccolta (differenziata o meno), al trasporto, al trattamento, allo smaltimento e al riciclo dei rifiuti. La parte fissa copre invece i costi fissi rappresentati dai costi di spazzamento e lavaggio strade, costi amministrativi di accertamento, riscossione e contenzioso e costi del capitale. La parte variabile nel comune di San Giovanni Lupatoto incide per il 72,60 per cento dell’intero tributo mentre la parte fissa per 27,40 per cento. La Tari si paga a metro quadrato applicando una doppia tariffa (tariffa per la parte fissa e tariffa per la parte variabile). Ad esempio per gli alberghi con ristorante si deve versare 1,04331 euro al metro quadrato per la parte fissa e 2,76454 euro al metro quadrato per la parte variabile. Le riduzioni sono state quantificate, come detto, nel rispetto di quanto stabilito da Arera che tiene contro delle date effettive di chiusura e riapertura delle attività. Per le attività che alla data dell’adozione della delibera non erano ancora ancora riaperte (sono la maggior parte), la riduzione da applicare è stabilita nella misura del 25 per cento (il 25 per cento del 72,6 per cento corrisponde al 18,1 per cento dell’intero tributo). Questo 25 per cento di riduzione riguarda ad esempio alberghi, negozi, bar, ristoranti, parrucchiere, estetiste, discoteche, cinema, teatri, impianti sportivi e commercio ambulante. Altra percentuale di riduzione è il 14,25 per cento, ottenuta dal calcolo effettivo di giorni di chiusura (dal 12 marzo al 3 maggio, pari a 52 giorni) e si applica ad attività quali commercio all’ingrosso, esposizioni, autosaloni, commercio di fiori, piante, pizze al taglio.Falegnami, idraulici, elettricisti, attività industriali e artigianali di produzione di beni sono soggetti a una percentuale di riduzione ancora diversa: l’11,51 per cento ottenuta dal calcolo effettivo di giorni di chiusura (dal 23 marzo al 3 maggio). Il Comune fa sapere che per ottenere la riduzione in bolletta non occorre presentare domanda. L’ufficio tributi ha provveduto a verificare singolarmente ciascuna tipologia di attività e ad applicare la riduzione spettante sulla parte variabile: gli importi indicati negli avvisi di pagamento che saranno inviati nelle prossime settimane già tengono conto delle riduzioni. Per qualsiasi chiarimento o per segnalazioni di anomalie ed errori o nei casi dubbi ci si potrà invece rivolgere all’ufficio che valuterà singolarmente ciascuna istanza. Le scadenze delle rate per il pagamento sono il 31 luglio per la prima rata e 4 dicembre per la seconda. Si può comunque pagare il tutto entro con la rata unica del 4 dicembre. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie