Superlavoro in Protezione civile

La protezione civile di San Giovanni Lupatoto nelle ricerche della donna scomparsa a Zevio
La protezione civile di San Giovanni Lupatoto nelle ricerche della donna scomparsa a Zevio

Non hanno riposato un attimo i ragazzi del gruppo comunale di Protezione civile nei giorni scorsi. Il 14 agosto, venerdì, hanno impiegato il loro evolutissimo drone nelle ricerche della signora scomparsa e poi fortunatamente ritrovata a Zevio. Qualche giorno prima era stata richiesta la loro presenza a San Martino Buon Albergo per la ricerca di un uomo. Pochi giorni prima ancora erano intervenuti, sempre con il drone, ad Albaredo per un intervento di ricerca di una madre di famiglia. Nei giorni precedenti drone e operatori (di solito tre o più) della Protezione civile lupatotina erano stati a Rivoli a controllare i massi che stavano franando. Ma non c’è solo il drone. Ci sono anche i viaggi della speranza. Una bambina che, assieme a mamma e papà, è arrivata in Italia per sottoporsi ad un trapianto all'ospedale di borgo Trento è stata prelevata all'aeroporto di Milano Malpensa da una squadra del Gruppo Comunale di Protezione Civile del Comune di San Giovanni Lupatoto e portata a Verona (con un pulmino da nove posti per il rispetto della distanza di sicurezza). Piergiorgio e Olevardo, i due volontari, hanno accompagnato la famiglia nell'appartamento messo a disposizione dall'associazione Il Ponte Mict, in attesa di poter successivamente effettuare l'operazione in ospedale. «Questo è già il secondo trasporto che viene fatto dai volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile», spiega Matteo Micheloni, coordinatore del Gruppo. «Il primo, effettuato con un mezzo messo a disposizione gratuitamente da Volkswagen Gruop Italia, era stato fatto ancora nel mese di luglio ed a fine agosto è già in programma un ulteriore viaggio». «Anche con questi viaggi», dichiara l’assessore alla Protezione Civile Maurizio Simonato, «si conferma il grande impegno del Gruppo comunale, ora e durante l’emergenza sanitaria». «L’amministrazione comunale»conclude l’assessore Simonato, «crede molto in questo gruppo e sta investendo in mezzi e corsi di specializzazione, così come è stato modificato il regolamento dal Consiglio comunale per adeguarlo alle nuove esigenze operative». •

Renzo Gastaldo