Tre 19enne un minorenne

Sorpresi a rubare
nella piscina:
4 giovani nei guai

I carabinieri davanti alla piscina di Bussolengo
I carabinieri davanti alla piscina di Bussolengo

Sorpresi a rubare nei locali della piscina di Bussolengo,  tre 19enni residenti a Legnago sono stati arrestati e il complice 15enne è stato denunciato a piede libero.

 

I quattro, residenti a Legnago e di origine marocchina, sono stati bloccati dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Peschiera del Garda. A dare l'allarme  dei residenti della zona svegliati nella notte dai rumori provenienti dalla struttura.

 

Quando i militari sono entrati nella piscina, hanno trovato diversi ragazzi intenti a rovistare nei cassetti dell'infermeria e ad armeggiare con il registratore di cassa: quattro di loro sono stati bloccati mentre degli altri sono riusciti a fuggire. 

 

Il minore, considerata la sua giovane età e l’assenza di altri precedenti a suo carico, è stato deferito in stato di libertà al Tribunale dei Minori di Venezia, affidato ai propri genitori, mentre i tre maggiorenni  sono stati rimessi in libertà e l'udienza è stata fissata a fine settembre.