CHIUDI
CHIUDI

04.02.2020

Fitness all’aperto al parco e per tutti

Alcuni degli attrezzi per il fitness installati nel parco di Casa Pozza a San Martino FOTO PECORA
Alcuni degli attrezzi per il fitness installati nel parco di Casa Pozza a San Martino FOTO PECORA

Nel nuovo parco urbano di Casa Pozza sono stati installati sette attrezzi per il fitness con 11 postazioni in cui si potranno coniugare le esigenze ricreative e di gioco e quelle sportive, con un percorso pensato per il benessere psicofisico e per uno stile di vita salutare, tra relax e attività fisica. È il primo di una serie di interventi che, nell’arco dell’anno, interesseranno i parchi urbani di San Martino: maggiore sicurezza e decoro nei luoghi pubblici del territorio; sistemi di apertura a tempo per l’accesso; nuovi giochi, tavoli e panche. «L’idea dell’area fitness è venuta dopo aver visto quanto successo aveva l’unico attrezzo installato nel parco. Proprio alcuni mesi fa», spiega il vicesindaco Mauro Gaspari, «dopo un sopralluogo in un’area fitness all’aperto, in provincia di Vicenza, ho pensato che il parco di Casa Pozza fosse il posto ideale per questo tipo di installazione. L’amministrazione, con questa iniziativa, costata 12.700 euro, conferma come la qualità della vita passi da aree verdi in cui ci sia l’opportunità far fare attività fisica all’aperto», conferma Gaspari. Ognuno dei sette nuovi attrezzi è provvisto di «Qrcode» - codice che si può leggere con lo smartphone - attraverso il quale scaricare il tutorial e suggerimenti per il proprio allenamento. Per chi ha difficoltà con la tecnologia, può contare su pannelli informativi specifici per ogni attrezzo, con illustrazioni e descrizioni dell’esercizio. Si tratta di attrezzi sviluppati sulla base delle biodinamiche di movimento del corpo umano, certificati secondo la più recente normativa europea, realizzati in acciaio zincato a caldo, smaltati e verniciati, garantiti per l’esposizione all’esterno per tutto l’anno, fissati al suolo con modalità per la massima sicurezza e protezione, anche contro i furti. Come specificano i cartelli, l’utilizzo è riservato ai maggiorenni e per ciascun attrezzo sono indicate l’altezza minima dell’utilizzatore, il peso massimo sopportato e il numero di persone che lo possono usare contemporaneamente. È consigliato anche di consultare il proprio medico prima di iniziare un’attività fisica intensa. «A breve verranno posizionati in tutti i parchi urbani anche dei cartelli con indicati i tempi di degradazione delle varie tipologie di rifiuti. È un’ulteriore occasione di informare e fare cultura sui rifiuti, sperando di far breccia anche nella mentalità di chi frequenta le aree verdi e non ne cura la pulizia e il decoro», conclude il vicesindaco Gaspari. •

Vittorio Zambaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie