CHIUDI
CHIUDI

09.11.2019

Via Monte Comun, si tagliano 100 piante

Gli alberi le cui radici stanno deformando l’asfalto e che verranno tagliati   DIENNEFOTO
Gli alberi le cui radici stanno deformando l’asfalto e che verranno tagliati DIENNEFOTO

Circa cento piante di bagolari abbattute e una spesa preventivata in 500mila euro per rifare via Monte Comun, importante arteria della zona industriale. È quello che intende spendere l’amministrazione comunale per la sistemazione della via. L’assessore ai lavori pubblici Fabrizio Zerman, che non ci tiene a fare la figura del distruttore di alberi, entra nei dettagli. «Piange il cuore ma anche se abbiamo analizzato la questione da vari punti di vista non c’è una soluzione fattibile nella pratica che sia alternativa al taglio delle piante», dice l’assessore Zerman. «Se vogliamo sistemare la strada che ora, a causa dei danni delle radici delle piante, è ai limiti della praticabilità, occorre procedere per prima cosa all’estirpazione degli alberi di bagolaro, chiamato anche spaccasassi proprio per la sua caratteristica di divellere i profili dell’aiuola, la pavimentazione e l’asfalto circostante. È stato un errore a suo tempo, mettere a dimora questi alberi che se lasciati crescere ulteriormente faranno danni ancora più devastanti. Andranno sostituiti con essenze arboree meno impattanti». «L’idea, per via Monte Comun è di realizzare la pista ciclabile su un lato della strada e una aiuola sull’altro», continua l’assessore. «Stiamo pensando anche di regolare diversamente la viabilità nell’incrocio con via Monte Purga. L’ipotesi è di invertire la precedenza: chi arriva da via Monte Purga non avrà più lo stop, obbligo che invece andrà posto su via Monte Comun». I lavori prevedono anche la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione e la riasfaltatura della via. L’anno prossimo sarà anche l’anno degli interventi di sistemazione di via Ca’ dei Sordi, dove a è pure previsto l’intervento di sradicamento di un decina di pini alti una quindicina di metri che si trovano in fregio all’aiuola spartitraffico e hanno danneggiato le vie e i parcheggi sottostanti. «Le radici dei pini viaggiano superficiali e danneggiano il piano stradale creando gobbe e spuntoni», dice Zerman. «Qui l’obiettivo è rifare aiuole e spazi destinati al parcheggio con un intervento di completo riordino. Le opere non riguarderanno soltanto il fronte delle case rosse, come vengono chiamati gli edifici residenziali di via Ca’ dei Sordi, ma anche gli spazi asfaltati che si trovano sul retro, vicino al Galileo e a via Alessandro Volta». L’assessore rende noto che è allo studio anche una nuova viabilità all’interno della zona a parcheggio. Si pensa a un senso unico con accessi dedicati all’ingresso e altri destinati all’uscita dal parking. «Dobbiamo riuscire a risolvere oi problemi che si manifestano a ogni manovra delle auto in entrata e uscita dal parcheggio di via Ca’ dei Sordi; forse faremo un senso unico di marcia nella zona interna del parcheggio», dichiara Zerman. La giunta comunale ha di recente lo studio di fattibilità tecnica ed economica relativo ai due interventi che complessivamente comporteranno una spesa di 1,1 milioni di euro. Lo studio di fattibilità è in sostanza un progetto preliminare che individua gli interventi e i relativi esborsi. I due interventi di via Monte Comun e via Ca’ dei Sordi, come primo obbligatorio passo dopo l’approvazione dello studio di fattibilità, devono ora essere finanziati e inseriti nel programma triennale delle opere pubbliche. Conclude Zerman: «L’aggiornamento del programma delle opere pubbliche avverrà a breve e i soldi per coprire la spesa di 1,1 milioni di euro ci sono. Speriamo di poter realizzare i due interventi entro il prossimo anno». •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1