CHIUDI
CHIUDI

14.09.2019

Travolto dalla
propria auto,
rischia di morire

Il luogo dell'incidente (Dienne)
Il luogo dell'incidente (Dienne)

Schiacciato dalla sua auto contro il portone che stava per aprire. Ha rischiato di morire, ieri mattina verso le 8.30, Bruno Veronese, 77 anni, attivissimo vicepresidente della Pro loco di San Giovanni Lupatoto e per questo molto conosciuto in paese.

Veronese aveva raggiunto la scuola elementare Cangrande, in via Ca’ dei Sordi, e parcheggiato la sua vecchia Mercedes berlina all’inizio della rampa che porta alla cantina dell’ex casa del custode, trasformata da tempo in deposito. Per cause non del tutto chiare - un guasto al sistema frenante o la mancata attivazione del freno a mano - la pesante auto si è mossa finendo in velocità giù per la discesa. Veronese, che stava aprendo il portone, ne è finito investito: l’impatto è stato tale da spaccare il portone, tanto che l’uomo si è ritrovato a terra con fratture multiple e ferite agli arti inferiori, mentre l’auto ha finito la sua corsa quattro metri dentro il deposito.

Una maestra delle Cangrande ha visto l’incidente e ha immediatamente chiamato il 118. Sul posto sono arrivati in pochi minuti Verona Emergenza, vigili del fuoco, polizia locale e carabinieri. Bruno Veronese è stato soccorso e trasportato all’ospedale di Borgo Trento.

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1