CHIUDI
CHIUDI

22.08.2019

Spogliatoi nuovi al campo sportivo

Il campo di calcio Battistoni attende il fondo in sinteticoDIENNEFOTO
Il campo di calcio Battistoni attende il fondo in sinteticoDIENNEFOTO

Sono in fase di esecuzione i lavori di sistemazione degli spogliatoi del campo da calcio Battistoni di San Giovanni Lupatoto. «Si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria resosi necessario in quanto si era manifestata una grave perdita di acqua dalle tubazioni dell’impianto idrico poste sotto il pavimento», spiega il vicesindaco e assessore allo sport Fulvio Sartori. «Sono inoltre previsti lavori di rifacimento degli intonaci interni ed esterni degli spogliatoi e la sostituzione delle tubazioni di condotta di acqua calda e fredda». Aggiunge Sartori: «Alla fine la spesa che il Comune dovrà sostenere sarà di quasi 50mila euro, finanziati con l’avanzo di amministrazione del 2018, ma gli spogliatoi saranno rimessi a nuovo e soprattutto riportati a uno stato di decoro». «Gli operai sono al lavoro da diversi giorni, la conclusione dell’intervento dovrebbe essere entro fine agosto o al più tardi primi di settembre», conclude il vicesindaco. Moderatamente soddisfatto anche Daniele Perbellini, vulcanico presidente della società calcistica Asd San Giovanni Lupatoto, che gestisce i campi di calcio di via XXIV Maggio 75. «Sono ovviamente contento dell’inizio dei lavori per un intervento di cui ho ripetutamente segnalato l’importanza e l’urgenza agli amministratori comunali», dichiara Perbellini. «Spero che possano essere risolutivi dei problemi di infiltrazioni e di umidità che avevamo riscontrato negli spogliatoi e nei locali per le docce. Non vorrei che per risolvere il problema si rendesse necessario un intervento di maggiore portata rispetto a quello approvato, che prevedesse anche, ad esempio, la sostituzione dei piatti doccia. Comunque ho evidenziato il tutto al vicesindaco Sartori, che ha ben compreso i termini della questione». Continua il presidente Perbellini: «Smetterò di sottolineare i problemi solo quando vedrò avviata la gara di appalto comunale per fare il fondo del campo principale in materiale sintetico, in modo da consentirci migliori allenamenti». In maggio Perbellini aveva convocato un incontro con gli amministratori comunali e i genitori dei bambini della scuola calcio del San Giovanni per chiedere la realizzazione del fondo in sintetico per il campo di calcio principale. Il presidente del San Giovanni Calcio voleva spiegare alle famiglie come stavano le cose fra la società calcistica e l’amministrazione comunale e come mai gli impianti di via XXIV Maggio fossero ancora in attesa del fondo sintetico ad anni di distanza dai primi colloqui con l’amministrazione comunale. Alla serata aveva partecipato anche il sindaco Attilio Gastaldello, fiancheggiato da quasi tutta la giunta. Il sindaco aveva spiegato che il progetto aveva subito un momentaneo rallentamento a causa dell’eccessiva spesa richiesta, in quanto il progetto caldeggiato dalla società calcistica prevedeva un esborso per le casse comunali di 750mila euro. Tale spesa avrebbe determinato una revisione dei programmi già approvati, distraendo somme da altri impegni presi dall’amministrazione, come ad esempio la nuova scuola Cesari e l’asfaltatura della strada del Comotto. Il progetto del campo in sintetico è adesso nel programma delle opere pubbliche del 2019 per una spesa di 450mila euro che sono finanziati da una ditta privata la quale anni fa aveva ottenuto il cambio di destinazione in edificabile di alcuni terreni a Pozzo, impegnandosi a coprire in cambio le opere al campo di calcio. Nell’estate dello scorso anno Perbellini aveva segnalato attraverso le pagine dell’Arena le gravi carenze di manutenzione degli spogliatoi: muri pieni di umidità, piastrelle delle docce rotte e distacchi di intonaco. Aveva ottenuto in cambio, come risposta dagli amministratori, la necessità di individuare i fondi per finanziare le opere e di seguire le procedure pubbliche di assegnazione. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1