CHIUDI
CHIUDI

22.02.2020

«Rivogliamo la strada a senso unico»

Via IV Novembre a San Giovanni Lupatoto:  ora è a doppio senso  DIENNEFOTO
Via IV Novembre a San Giovanni Lupatoto: ora è a doppio senso DIENNEFOTO

I negozianti di via IV novembre hanno cambiato idea: quattro anni fa si erano battuti perché il tratto della via sotto rifacimento (500 metri) restasse a doppio senso di marcia (e il Comune fece propria la richiesta con le opere sono state completate 6 mesi fa), ora chiedono che l’amministrazione comunale torni sui suoi passi e faccia il senso unico. E il Comune non dice no. Cinque commercianti della zona di via IV Novembre interessata sono scesi in campo con una lettera al nostro giornale, lamentando la mancanza di parcheggi, invocando provvedimenti dal comune e chiedendo di essere ascoltati. A sottoscrivere la lettera sono la gelateria Akropolis, la gioielleria Brillare, la tabaccheria Faccincani, la parrucchiera BelliCapelli e la calzoleria Deny. «La nuova sistemazione di via IV Novembre, con la promessa disattesa di donare qualità e fruibilità alla strada, sta mettendo in difficoltà gli esercenti», scrivono i negozianti. «Con un concorso di idee ci si proponeva, assieme alla sistemazione di piazza Umberto e delle vie limitrofe, di dare rinnovata qualità urbana al tessuto urbano, ma la soluzione adottata ha contribuito ad impoverire l'abitato indebolendo il commercio al dettaglio», affermano i cinque negozianti. «La via ha assistito, nonostante l'allargamento dei marciapiedi, alla riduzione della accessibilità non solo ai negozi ma anche alle abitazioni», prosegue la missiva. «Il doppio senso di marcia rende di fatto impossibile il parcheggio: è importante sottolineare che a differenza dei grandi storici, nei piccoli centri abitati la fruibilità automobilistica ben integrata con i percorsi pedonali è vitale per la vita delle piccole attività commerciali e artigiane che contribuiscono alla vitalità della città». Infine l’appello: «Gli esercenti ritengono che il Comune debba prestare ascolto alle loro istanze per evitare il progressivo impoverimento dei comuni della provincia con le attività messe a dura prova dal protrarsi della difficile situazione economica del commercio a dettaglio. San Giovanni Lupatoto ha assistito al lento ma progressivo depauperamento del piccolo commercio con la chiusura di piccoli esercizi che offrivano vitalità e qualità all'abitato. Gli esercenti sono concordi nell'affermare che i piccoli negozi e le attività artigiane sono ricchezza per i centri urbani oltre che un servizio e un bene che merita di essere tutelato». Quindi? «Per i negozianti la soluzione di maggiore efficacia è il senso unico della via IV Novembre per chi arriva dalla direzione di Pozzo e si sposta verso piazza Umberto I, con parcheggi ricavati sulla destra della carreggiata», chiedono i cinque commercianti. L’amministrazione comunale non sembra sorda alle richieste dei negozi. «Per venire incontro alle esigenze dei commercianti della via che hanno rappresentato le difficoltà di parcheggio davanti ai negozi, a causa della soppressione di alcuni posti auto, stiamo interessando la polizia urbana per valutare modifiche agli orari di parcheggio compatibili con le necessità dei negozi stessi», fa sapere il Comune. In occasione degli incontri intercorsi tra i cinque commercianti con l’assessore Fabrizio Zerman (lavori pubblici e commercio) e con il sindaco, l’amministrazione, ha fatto presente di «non escludere un riordino della viabilità del centro che, tra le modifiche in discussione, contempla anche la possibilità del senso unico per via IV Novembre». «Tutto si può cambiare», interviene l'assessore Zerman, «ma non si può dire l'amministrazione non abbia coinvolto a suo tempo tutti gli interlocutori nella decisione e tutti avevano chiesto espressamente il mantenimento del doppio senso di marcia" «Confermiamo l’attenzione verso i negozianti e l’intenzione di coltivare un dialogo certamente necessario per l’individuazione delle soluzioni più adeguate allo sviluppo del territorio attraverso la valorizzazione di risorse preziose come il commercio di vicinato», dice il Comune. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie