CHIUDI
CHIUDI

20.02.2020

Parco e palazzine nell’area Saifecs

Ruspa al lavoro per ripulire l’area dell’ex ricamificio
Ruspa al lavoro per ripulire l’area dell’ex ricamificio

Hanno preso corpo le proposte definitive per le aree industriali dismesse della ex cartiera Saifecs e dell’ex Ricamificio. Le rispettive proprietà hanno infatti depositato in municipio i piani integrati di riqualificazione urbanistica che prevedono per la cartiera Saifecs la realizzazione di 85mila metri cubi di edificato (67.500 di residenziale e 17.500 di commerciale, abitanti insediabili 405) e per il Ricamificio 28.500 metri cubi di case per 190 abitanti. «I due accordi pubblico-privato che hanno come obiettivo la trasformazione delle aree ex industriali, comportano per il Comune una significativa serie di benefici», hanno spiegato il sindaco Attilio Gastaldello e il suo vice e assessore all’urbanistica Fulvio Sartori. «Per l’ex Cartiera il beneficio è quantificabile in 4,25 milioni di euro composti dal central park di 46mila metri quadrati, l’immobile di 250 metri quadrati della nuova farmacia, quello, sempre di 250 metri quadrati, degli ambulatori per la medicina integrata e quello della nuova biblioteca comunale che sorgerà nell’attuale sede del supermercato Lidl di via Foscolo». Il supermercato si sposterà infatti nella nuova sede ricavata nell’area Saifecs sull’angolo fra via Garofali e via Garibaldi. «Lo spostamento della struttura di vendita da via Foscolo lascerà liberi e in proprietà del comune i 1100 metri quadrati in centro dove, su un unico piano, troveranno posto nella nuova biblioteca, una sala lettura per adulti, una per ragazzi, una sala civica, ingresso, accettazione, sala internet, uffici e magazzino», dice il sindaco, che poi aggiunge: «Riteniamo che sia una sistemazione pienamente rispondente alle esigenze, meglio di quella ipotizzata nelle vecchie scuole Pindemonte». Per l’ambulatorio della medicina integrata il sindaco prevede un futuro utilizzo da parte non solo di medici generici ma anche di specialisti. «È una partita da giocare con l’Ulss 9 ma è fondamentale la disponibilità dell’immobile», ha detto Gastaldello. Il sindaco ha fatto poi presente che la superficie lorda del central park sale da 40mila a 46mila metri quadrati. Inoltre la tipologia delle costruzione (dovrebbero sorgere 9 palazzine alte 6 piani, ognuna con il proprio verde di pertinenza mentre i parcheggi saranno ricavati al piano sottostante i palazzi) permette di ricavare quasi altrettanta superficie di verde. Il vicesindaco Sartori ha posto in evidenza come in realtà l’incremento delle superfici commerciali (spauracchio dei attuali negozi del centro paese) sia più contenuto di quanto non appaia. «I 17.500 metri cubi si riducono a16mila togliendo i volumi per farmacia e ambulatori e scendono ancora a 8mila detraendo la volumetria del nuovo supermercato, pari a circa 8mila metri cubi tenuti conto degli spazi a magazzino e servizi», dice Sartori. «Ne risulta una superficie commerciale residua nuova di 2500 metri quadrati». Il beneficio pubblico dell’area dell’ex Ricamificio è quantificato 1,26 milioni di euro (verde e opere di sistemazione) a cui si aggiungono altri 875mila euro derivanti dal debito che la proprietà aveva con il comune per l’abbattimento del vecchio capannone, che vengono ripagati con la zona a parco (più 3000 metri), opere di urbanizzazione aggiuntive e sistemazione della viabilità (si interverrà in particolare su via Tagliamento, mentre il tratto finale di via Ricamificio, ora a senso unico, verrà soppresso). Nell’ex opificio di ricami, dove la volumetria edificabile scenderà da 31mila a 28.500 metri cubi, ci saranno 15 lotti con tre edifici da 5 + 1 piani, uno da 4 piani, due blocchi da 2 piani (più un piano terra) e undici case unifamiliari. «Ci sembra, quello raggiunto, una buona proposta pensando che per la Saifecs la volumetria residenziale originalmente prevista nel 2006 era il doppio e anche il commerciale è praticamente dimezzato. Anche per l’ex Ricamificio gli insediamenti residenziali sono sensibilmente ridotti», concludono sindaco e vice. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie