CHIUDI
CHIUDI

16.05.2019

Mai più l’imbuto in via IV Novembre

Via IV Novembre: la prossima settimana partiranno i lavori di riqualificazione
Via IV Novembre: la prossima settimana partiranno i lavori di riqualificazione

Partiranno la prossima settimana, forse già lunedì prossimo o martedì, i lavori di riqualificazione di via IV Novembre, attesi da tanti anni dai residenti e dai molti che transitano nella importante strada che collega San Giovanni Lupatoto con Pozzo. L’intervento riguarda i 500 metri iniziali dell’arteria, ossia il tratto che dalla piazza centrale del paese arriva sino all’incrocio con via Benvenuto Cellini e via Marcelliano Marcello. Le opere erano state assegnate ad una ditta di San Giovanni Lupatoto che ha presentato, fra le 18 concorrenti, un’offerta di 245mila euro (più iva), risultata la migliore in termini di scostamento minimo rispetto alla soglia calcolata. «Il contratto è stato sottoscritto e i lavori sono stati consegnati; nel giro di qualche giorno, dunque, le opere sulla strada dovrebbero iniziare», dichiara Fabrizio Zerman, assessore ai Lavori pubblici. «Il tempo per il completamento è stimano in circa 75 giorni per cui ritengo che, salvo contrattempi, l’intervento possa concludersi entro questa estate». Il progetto definitivo per la riqualificazione di via IV Novembre risale allo scorso anno. L’intervento si caratterizza, oltre che per la totale sistemazione dei 500 metri dell’arteria compresi fra la piazza e via Cellini, per l’istituzione di un senso unico alternato della lunghezza di soli 22 metri all’inizio della via, «senza installazione di alcun semaforo», precisa l’assessore Zerman, progettato per risolvere la criticità da anni esistente a causa della strettezza della sede stradale nelle poche decine di metri compresi fra gli incroci con vicolo Mafficina e vicolo Ospedale. Attualmente, la via IV Novembre è a doppio senso di circolazione, con una carreggiata larga 8,35 metri nel primo tratto e 6,50 metri nell’ultimo; i passaggi pedonali sono di larghezza variabile e spesso le auto sono parcheggiate a lato strada anche in spazi non segnati, determinando una situazione critica dal punto di vista viabilistico ma anche per i pedoni. Il progetto definitivo-esecutivo approvato, che aveva una previsione di costo di 350 mila euro iva compresa (ridotto in fase di appalto delle opere), dovrebbe offrire la soluzione definitiva alle problematiche di mobilità di via IV Novembre, a favore anche dei negozianti e dei residenti. Esso prevede di intervenire sul tratto che da via Cellini arriva a Piazza Umberto I, con l’istituzione, come si diceva, del senso unico di marcia alternato solo nel primo tratto di via IV Novembre. «È prevista la completa riasfaltatura del segmento di questa via, con il rifacimento del marciapiede e l’allargamento ad almeno 1,50 metri nei tratti dove la larghezza della sede stradale lo consente, con qualche tratto con larghezza minima pari a 1,30 metri, per non ridurre la carreggiata oltre il limite dei sei metri, in quanto va sempre considerata la possibilità che vi possano transitare autobus ed eventualmente anche i mezzi di soccorso», spiega inoltre l’assessore Zerman. L’assessore precisa che verrà rifatto anche tutto l’impianto di illuminazione. Inoltre verranno realizzati alcuni parcheggi a lato della strada, paralleli al senso di percorrenza, con uno stallo per i disabili ogni 50 abitanti. Le opere permetteranno la realizzazione di un percorso sinuoso e curvilineo nella percorrenza, con l’obiettivo di ridurre la velocità di transito e aumentare la sicurezza per gli utenti considerati più deboli, ovvero i pedoni e i ciclisti. Il progetto di riqualificazione sarà infine completato con la segnaletica orizzontale e verticale, nonché con lo spostamento di alcune caditoie collegate a pozzi disperdenti collocati sotto ai marciapiedi per evitare che collassino sotto il peso del traffico veicolare. I materiali di finitura utilizzati saranno simili a quelli di piazza Umberto I al fine di garantire omogeneità estetica fra la strada e la piazza centrale. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1