CHIUDI
CHIUDI

05.06.2019

Festa dei vicini di casa per conoscersi davvero e sostenere i più deboli

La Festa dei vicini del 2018
La Festa dei vicini del 2018

Sabato 8, in via I Maggio a San Giovanni Lupatoto, verrà festeggiato il terzo anniversario dell’apertura della Casa di Carlo che ospita persone con disabilità partecipanti a progetti di autonomia e accompagnamento al distacco familiare. Per l’occasione, l’associazione «Amici del Tesoro» organizza, con Pro Loco, volontari e amici, la «Festa dei vicini», evento patrocinato dal Comune di San Giovanni Lupatoto. La finalità della manifestazione è quella di riscoprire l’importanza delle relazioni di buon vicinato, costruendo una rete di amicizia e solidarietà con chi abita nella nostra stessa strada. Dicono gli «Amici del Tesoro»: «Proprio partendo dalla Casa di Carlo e dall’idea che ognuno con le proprie peculiarità, unico e irripetibile, costruisca la propria unicità nell’interazione e nell’incontro con gli altri, la Festa dei Vicini si prefigge di contrastare l’isolamento e l’individualismo che caratterizzano i quartieri e i condomini della nostra città, promuovendo le buone relazioni di vicinato perché “vicino” non è sempre sinonimo di conosciuto». «Per il terzo anno, per la sua capacità di mobilitare le persone, la Festa permette di allargare la propria rete di conoscenze e di scambi che si riveleranno molto utili durante il resto dell’anno», concludono gli esponenti della Onlus. Il programma prevede alle 16 la chiusura al traffico di via I Maggio tra via Ragazzi del 99 e Via Vittorio Veneto per allestire la strada con tavoli e panche. Dalle 17 ci si potrà iscrivere ai gazebi per il risotto: iscrizione obbligatoria. Alle 19, saluto di benvenuto con aperitivo in compagnia; alle 19.30 la risottata al tavolo e alle 21 musica e danze popolari a cura del Gruppo Danza Ricerca Popolare. Si passerà quindi al «karaoke con scossa». Per finire, alle ore 22.30, con una super tombola. «La Festa dei vicini» di via I Maggio avvicina la realtà della Casa di Carlo, dono della famiglia Boscaini, a tutti i residenti: prestare attenzione ai cittadini con diverse abilità, alla opportunità di conoscenza reciproca tra vicini, uscendo dall’uso dei social e dall’individualismo imperante, sarà l’obiettivo della serata. L’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto sostiene in modo convinto questa iniziativa per il terzo anno per l’importanza di porre al centro della comunità le persone con le loro capacità e fragilità. Il Comune ci tiene a ricordare che l’ente promuove la partecipazione attiva dei cittadini in varie forme, all’interno del progetto «Siamo Comunità» per rafforzare il senso di appartenenza e solidarietà tra i lupatotini. •

R.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1