CHIUDI
CHIUDI

11.04.2019

C’è il Food Truck Festival e la via crucis deve deviare

Una preparazione da Street Food
Una preparazione da Street Food

Sarà piazza Umberto I ad ospitare da domani a domenica 14 «Cucine a Motore Food Truck Festival». Lo spazio sotto la torre dell’acquedotto e il liston saranno sede della seconda edizione del festival, che porterà profumi e sapori tipici del cibo di strada in versione gourmet. Sarà qui la prima tappa del tour 2019, con spazio anche per i vegani e una ventina di camioncini attrezzati. «Speriamo di offrire un’opportunità di svago: stare all’aria aperta gustando piatti originali in compagnia di amici e famiglia», spiegano il sindaco Attilio Gastaldello e il consigliere alla cultura Gino Fiocco, «una buona prassi che l’amministrazione persegue, iniziata in marzo con gli ambulanti di Forte dei Marmi e Sapori d’Irlanda». Ad animare il festival ci saranno musica e ospiti d’eccezione: domani alle 20 i Briganti del Folk, con un racconto musicale. Sabato alle 17 il Circo Tatù presenterà uno spettacolo di giocoleria e acrobazia per i bambini. Domenica alle 12,30 toccherà a Leo Frattini con il suo show musicale dedicato a Gaber e Jannacci. L’orario della manifestazione è domani dalle 18 a mezzanotte, sabato e domenica apertura dalle 11. Le cucine a motore fanno però cambiare percorso alla Via Crucis delle parrocchie di San Giovanni Battista e Gesù Buon Pastore. Per non passare nella piazza centrale, sfiorando gli spazi del Food Truck Festival, le parrocchie condurranno la via crucis in campagna e fino all’Adige. La processione partirà domani dalla chiesa della parrocchia maggiore in via Roma alle 20.30, per percorrere via Ausetto e raggiungere la riva del fiume fino alla passerella sulla diga. Una via crucis anomala rispetto agli altri anni, quando la via crucis percorreva il centro del paese per concludersi al parco del laghetto. L’esigenza di non confondere sacro e profano, le preghiere con gli arrosticini e i canti religiosi con la musica folk, ha indotto i vertici delle due parrocchie a scegliere un percorso alternativo e poco illuminato. L’invito, per chi vuole partecipare alla via crucis, è a munirsi di pile in quanto il tratto finale di via Ausetto e l’argine destro dell’Adige sono al buio. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019