Nuova vita all’ex Garden Caffè

I lavori in corso nello stabile ex Garden Caffè davanti alla stazione FOTOPECORA
I lavori in corso nello stabile ex Garden Caffè davanti alla stazione FOTOPECORA

L'ex-Garden Caffé, immobile da tempo inutilizzato posizionato davanti alla stazione ferroviaria di San Martino Buon Albergo, diventerà una struttura polifunzionale che, assieme all'area circostante, potrà essere utilizzato per iniziative di socializzazione rivolte a bambini ed anziani. Questo è quanto prevede un progetto di riqualificazione, approvato in questi giorni dalla Giunta comunale ed al quale la società comunale Archimede servizi, a cui competevano progettazione ed esecuzione, ha già dato avvio. L'intervento riguarderà sia l’edificio che l’area ad esso esterna. Per quanto riguarda lo stabile, verranno rifatti i pavimenti, i servizi e gli impianti elettrici, si sostituiranno i serramenti e saranno ritinteggiati sia l’interno che l’esterno. È inoltre prevista l’installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata, che garantirà la gestione automatica del ricambio dell’aria negli ambienti, evitando le frequenti aperture delle finestre. All’esterno, invece, sono previste una nuova cancellata, pavimentazioni, la posa di panchine e la creazione di una zona a forma di anfiteatro. Saranno poi sistemati gli spazi verdi e verranno installati un’illuminazione con lampade a Led ed un nuovo impianto di irrigazione. Questi lavori hanno un costo di 90mila euro e dovrebbero, salvo intoppi, concludersi in maggio. «Quest’opera è finanziata da Archimede Servizi, grazie ai risparmi della gestione corrente della manutenzione, senza nessun onere a carico del Comune», rimarca Franco De Santi, il sindaco. «Sarà aperto a tutti uno spazio che permetterà di attuare forme di aggregazione sociale per tutte le fasce d’età, le quali potranno essere vissute a pieno quando sarà superata la pandemia, la quale ci ha fatto capire l’importanza della socialità, degli affetti e della comunità», continua il primo cittadino. «Con questo intervento prosegue il grande impegno dell’amministrazione nella riqualificazione di spazi pubblici, in corso ad interventi nei parchi pubblici, nel centro sportivo Olimpia e nel progetto volto a realizzare un polo culturale nell’ex-scuola Salgari», conclude De Santi. L’avvio dei cantieri nell’area che si trova all’incrocio fra le vie Roma e XXVI Aprile ha avuto reazioni differenti tra le opposizioni. Gianluca Zanini di Cittadini al centro esprime un parere positivo: «A San Martino mancano spazi di aggregazione, per cui è un bene che vengano creati», dice. Anche Umberto Toffalini, di Siamo San Martino la pensa così pur ricordando che in passato sono state fatte scelte che hanno portato all’inutilizzo di questi spazi, ora si augura che «nasca uno spazio di aggregazione per gli anziani, sempre più soli». «È necessario ora spendere decine di migliaia di euro perché per almeno dieci, si è lasciato tutto abbandonato», chiude Claudio Ferrarini di San Martino Domani. •

Luca Fiorin