In corso lo scrutinio

Regionali: Luca Zaia trionfa con il 75%
Referendum, vince il Sì con il 70%

L'affluenza alle urne al 53,84%. I veronesi alle urne sono stati invece il 65,48%
Avvio dello spoglio a Verona (Marchiori)

Il Sì al referendum costituzionale per la riduzione del numero dei parlamentari ha prevalso con quasi il 70%. 

 

Alle regionali in Veneto Luca Zaia è nettamente in vantaggio. E' al 75% (alle 20.30). Arturo Lorenzoni ha il 17% circa, Enrico Cappelletti il 3%, poi via via gli altri.

La lista personale di Zaia è vicina al 50%, con quella della Lega al 15%.

 

LO SCRUTINIO. Alle 15 è iniziato lo scrutinio delle schede relative al referendum: in Italia,  69,47 % ha votato sì e il  30,53 % no (dato  non definitivo). In Veneto il 62,72 % è per il sì e il 37,28 % per il no

 

AFFLUENZA. Alle 15 di oggi ha votato il 53,37 % (dato parziale) degli italiani per il Referendum.  Per le Regionali, in Veneto ha votato il 60,37% (dato parziale) e a Verona il 63,26 (dato parziale).

 

Per le amministrative, l'affluenza alle 15 è del 70,08% (precedente 70,23%)

  • Albaredo d'Adige, 67,11 (precedente 66,83 %) 
  • Bonavigo, 66,46% (precedente 63,65%)
  • Palù: 79,77% (precedente 80,51%)
  • Rivoli Veronese: 74,87% (precedente 75,73%)
  • Trevenzuolo:72,75% (precedente 73,71%)
  • Vigasio: 69,59 % (precedente70,15%)

 

AGGIORNAMENTO 21 SETTEMBRE ORE 8

L'affluenza alle urne alle 23 di ieri sera nella provincia di Verona era al 46,91% per le Regionali, contro il dato nazionale del 41,37%. Per il referendum, alle 23 di ieri aveva votato a Verona e provincia il 50,02% contro il 39,38% nazionale. In Veneto, alle 23 di ieri, aveva votato per le Regionali il e per il referendum il 51,04%.

Alle amministrative, l'affluenza alle 23 è stata del 47,47% a Albaredo d'Adige, 52,17% a Bonavigo, 63,33% a Palù, 57,69% a Rivoli Ver., 60,18% a Trevenzuolo e 81,38% a Vigasio.

 

Il voto prosegue anche oggi fino alle 15.

 

AGGIORNAMENTO 20 SETTEMBRE ORE 19

Alle 19 in provincia di Verona ha votato il 35,65% degli elettori per le regionali, in linea con la media nazionale, mentre il 37,76% per il referendum (media nazionale del 30% circa, in Veneto è al 39%)

I dati dell'affluenza alle 19 nei sei comuni veronesi dove si sceglie il sindaco. 

  • Albaredo 39,59 %
  • Bonavigo 39,45%
  • Palù 46,48%
  • Rivoli 44,04 %
  • Trevenzuolo 48,85%
  • Vigasio 38,12%

 

 

Election Day, i primi dati sull'affluenza.

Alle 12 di oggi si è recato alle urne circa il 12,25 per cento degli italiani per rispondere al quesito referendario. In Veneto la percentuale sale a 16,31 degli aventi diritto. 

 

Hanno compilato la scheda per le votazioni Regionali il 14,67%  dei veronesi. Tra i Comuni, Veronella spicca con l'affluenza più alta,  il 30,19 per cento, mentre Verona città si assesta sul 14,14 per cento.

 

Nei sei comuni scaligeri dove si vota anche per il sindaco questa questa l'affluenza alle ore 12 è in media del 15,22 per cento. I dettagli:

  • Albaredo 12.91 %
  • Bonavigo 13,90%
  • Palù 17,70%
  • Rivoli 16,40 %
  • Trevenzuolo 20,86%
  • Vigasio14,78%

 

ELECTION DAY

Non solo referendum e regionali: oggi e domani si vota per il rinnovo dei consigli comunali e la scelta dei sindaci ad Albaredo, Bonavigo, Palù, Rivoli, Trevenzuolo e Vigasio. In questa pagina riproponiamo i nomi di tutti i candidati.

 

CLICCA QUI PER I CANDIDATI NEI 6 COMUNI VERONESI

 

REGOLE DEL VOTO E COVID

Urne aperte oggi dalle 7 alle 23 e domani dalle 7 alle 15, questo per evitare assembramenti e scongiurare contagi da Sars Cov-2. Possono votare tutti i maggiorenni iscritti alle liste elettorali del Comune di residenza, muniti di tessera elettorale, carta d’identità e mascherina. Vietato presentarsi ai seggi con la febbre sopra i 37,5 gradi. Per i Comuni sotto i 15mila abitanti - tutti i sei veronesi vi rientrano - non è previsto il ballottaggio se non nel caso eccezionale di parità tra i due candidati alla carica di sindaco. Vincono dunque il candidato sindaco e la lista che hanno ottenuto più voti. La lista vincente ottiene due terzi dei seggi. L’elettore deve tracciare un segno sulla lista, sul nome del sindaco o su entrambi. A Bonavigo, Palù, Rivoli e Trevenzuolo - sotto i cinquemila abitanti - gli elettori possono indicare una sola preferenza. Ad Albaredo e Vigasio, invece, è possibile esprimere la doppia preferenza di genere, scegliendo quindi sia un candidato consigliere che una candidata.

 

I TEMPI DELLO SPOGLIO

Poiché si tratta di Election Day, la priorità dello scrutinio viene data prima alle schede che esprimono voti a carattere nazionale e regionale, dunque domani verranno subito aperte le urne che riguardano le suppletive per il Senato (solo nei Comuni del Veronese facenti parte del collegio 9 Villafranca chiamato a scegliere chi sostituirà lo scomparso senatore Stefano Bertacco), quindi il referendum confermativo e infine le regionali. Per quanto riguarda le comunali, invece, lo spoglio si terrà martedì 22 a partire dalle 9 del mattino.

 

I NUMERI

Stando agli ultimi rilievi pubblicati sul sito del ministero degli Interni, gli abitanti interessati alle amministrative nel veronese sono 22.836. Gli elettori sono invece in tutto 18.720 e si distribuiranno fra 20 sezioni elettorali. Il Comune più grosso è Vigasio, con 9.438 abitanti e 7.880 elettori, seguito da Albaredo con 5.232 abitanti (4.318 elettori); Trevenzuolo (abitanti 2.731, elettori 2.007); Rivoli (ab. 2.127, el. 1.787), Bonavigo (ab. 2.024, el. 1.778) e Palù, con soli 1.284 abitanti e 950 elettori. In corsa ci sono 15 candidati sindaci (due sole donne) e 159 candidati consiglieri.

 

Leggi anche
Regionali 2020, ecco i 135 aspiranti consiglieri candidati nel Veronese

Francesca Mazzola