Lessinia e Valpantena, fame di lavoro

Il municipio di Grezzana
Il municipio di Grezzana

I titolari e i gestori di malghe, rifugi, pizzerie e ristoranti della Valpantena e della Lessinia, fiduciosi che con l’arrivo della bella stagione si possa uscire da questa sorta di lockdown causato dal continuo diffondersi del Covid 19, cercano personale. Vogliono prepararsi per accogliere al meglio i pendolari e i villeggianti che ritorneranno a godere dell’aria pura della Lessinia. Ci sono anche altre categorie - edilizia, meccanica ed elettrica - che cercano manodopera qualificata. Dall’altro lato, allo Sportello unico del lavoro Lessinia e Valpantena - seguito dall’agenzia sociale Lavoro&Società per conto dei Comuni di Grezzana, Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Erbezzo e Roverè Veronese – si rivolgono molte persone in cerca di lavoro. Nel corso del 2020, nonostante il Coronavirus, si sono presentati 156 lavoratori e nel primo trimestre del 2021 sono già 42 le persone che cercano un nuovo impiego. Di questi il 90 per cento sono donne italiane e tante sono le cassaintegrate che cercano di ricollocarsi: il rischio di perdere il lavoro in questo periodo è altissimo. Lo scopo dello Sportello unico del lavoro – che si trova al piano terra del municipio di Grezzana – è quello di collocare i lavoratori in aziende idonee. Quindi l’operatrice aiuta i candidati a stendere i «curricula vitae» e le lettere con la motivazione che li spinge a intraprendere una nuova attività o a iniziarne una, cercando che sia idonea per la sua attitudine. Sono poi le aziende, interessate ai profili ricevuti dallo Sportello unico del lavoro, a contattare direttamente i candidati per l’eventuale assunzione. Trovare un posto di lavoro non è mai stato facile, specie in questi tempi: l’incontro tra domanda e offerta richiede determinati requisiti. L’aspirante al nuovo ruolo deve dimostrare impegno, disponibilità, indipendenza a spostarsi e saper lavorare in squadra. Il datore di lavoro, in alcune situazioni, ritiene tutto questo sufficiente, in quanto il lavoro specifico si impara sul campo, altri richiedono corsi di riqualificazione (a volte anche impegnativi), tuttavia indispensabili. Le donne spesso chiedono un lavoro part-time, che ristoranti e pizzerie spesso offrono. Questo comporta, però, che le lavoratrici vivano nei dintorni, altrimenti i tempi e i costi di trasporto, limitano i benefici. Il servizio dello Sportello unico continua anche in questo periodo e i candidati, residenti nei Comuni citati, previo appuntamento telefonico (045.8872507) possono inviare una mail a sportellolavoro@comune.grezzana.vr. it, allegando il proprio «curriculum vitae», oppure andare in presenza, il martedì e il giovedì dalle 8.30 alle 14.30, sempre su appuntamento. Un servizio questo, iniziato nel 2018, rivelatosi molto utile a chi ha perso o cerca il primo impiego, anzitutto per il nuovo orientamento e l'entusiasmo che riceve dal colloquio con l'esperta, e alle aziende che ricevono i profili specifici ed evitano quindi una prima selezione del lavoratore cercato. •

Alessandra Scolari