CHIUDI
CHIUDI

26.03.2019

La solidarietà riparte dopo il doppio incendio

Uno dei due  pullmini distrutti dalle fiamme a novembre
Uno dei due pullmini distrutti dalle fiamme a novembre

In quattro mesi l’associazione Crescere Insieme, grazie allo solidarietà di enti e ditte lupatotini, è rientrata in possesso dei due pulmini incendiati il 19 novembre scorso. In particolare si tratta di un Fiat Doblò con tetto alto, pedana a doppio braccio, acquistato dal Comune di San Giovanni Lupatoto per effettuare i servizi di trasporto sociale, l’attività che Crescere Insieme svolge, in convenzione con l’amministrazione comunale, in favore delle persone delle fasce deboli, soprattutto accompagnandoli a visite sanitarie in ambulatori e ospedali. L’altro mezzo donato Crescere Insieme è stato acquistato grazie al consistente contributo della Lupatotina Gas e Luce, azienda partecipata del Comune di San Giovanni Lupatoto, che erogato un contributo di 15mila euro, e della Fondazione Pia Opera Ciccarelli (che ha contribuito con 10mila euro). Esso è destinato al trasporto degli utenti del centro diurno, al trasporto scuola e strutture dedicate alla disabilità del territorio, e viene utilizzato quale «taxi sociale» (circa 18/20 servizi alla settimana). Va rilevato che i servizi sono effettuati da volontari dell’associazione e sono complessivamente 42 gli autisti dedicati al servizio di trasporto. L’incendio si era sviluppato alle 3 di notte, a metà novembre, nel piazzale con parcheggio retrostante il parco ai Cotoni. I due pulmini si trovavano ai lati di una vecchia Ford Escort di proprietà di un cittadino extracomunitario che aveva preso fuoco. Entrambi i mezzi erano attrezzati per il trasporto di persone in carrozzina ed erano stati distrutti dalle fiamme. «È CON ORGOGLIO che oggi inauguriamo questi due mezzi, utili per continuare a sostenere la rete sociale e di assistenzialismo essenziale al nostro comune; colgo l’occasione per ringraziare sponsor e volontari per la generosità dimostrata, così come i nostri servizi sociali e la ditta Pmg», ha commentato il sindaco Attilio Gastaldello. «Sottolineo come il contributo del privato sia utile alle associazioni locali che non sempre, da sole, riescono ad affrontare l’acquisto di un nuovo mezzo. E in effetti la solidarietà è proprio questo: guardare assieme nella stessa direzione, per l’obiettivo condiviso di fare del bene e aiutare le fasce più deboli della nostra comunità». «È con soddisfazione», ha spiegato l’assessore al sociale Maurizio Simonato, «che, anche grazie all’opera del Comune, oggi vengono consegnati ufficialmente questi due mezzi, in sostituzione dei due andati distrutti qualche mese fa, destinati al servizio di taxi sociale svolto dall’associazione Crescere Insieme. La collaborazione tra Comune, privati ed associazioni anche oggi produce frutti importanti a sostegno dei nostri concittadini». «Esprimo orgoglio per la scelta della partecipata municipale Lupatotina Gas e Luce, di accogliere favorevolmente l’invito a sostenere Crescere Insieme Onlus, un’associazione storica del nostro territorio», sottolinea l’assessore Luisa Meroni, delegata a seguire le società partecipate. «Il nostro sostegno vuole essere un segnale della sensibilità della nostra azienda nei riguardi della comunità lupatotina» ha aggiunto Loriano Tomelleri, amministratore unico di Lupatotina Gas e Luce. «L’ATTIVITÀ che Crescere Insieme svolge sul territorio e per la sua gente è quella che in ambito sociale viene definita un’opera-segno, cioè una risposta a un bisogno», ha dichiarato Elisabetta Elio, direttore della Fondazione Pia Opera Ciccarelli. «Il problema che si è determinato con l’incendio dei due mezzi non poteva essere ignorato da San Giovanni Lupatoto, tantomeno da noi che con l’associazione collaboriamo da più di vent’anni». «Ringrazio tutti per i due mezzi che ci vengono messi oggi a disposizione che impiegheremo al servizio di taxi sociale e per riconoscimenti nei nostri confronti per l’attività che prestiamo per le molte persone che in paese ne hanno bisogno” è stato il commento di Michele Corzato, presidente di Crescere Insieme. “Per esperienza diretta posso dirvi che San Giovanni Lupatoto è un’isola felice perché è assai raro che si riesca sostituire in soli quattro mesi due mezzi resi indisponibili” ha concluso il responsabile di Pmg Italia.

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1