La morte di Soave, l’amico di una vita di Giovanni Rana

Giovanni Rana e Renato Soave
Giovanni Rana e Renato Soave
Giovanni Rana e Renato Soave
Giovanni Rana e Renato Soave

Giovanni Rana, l'industriale re del tortellino e della pasta fresca, piange l'amico Renato Soave, 82 anni scomparso venerdì dopo una breve ma inesorabile malattia. «Renato è stato l'amico di una vita», ricorda l’imprenditore. «Con lui ci siamo trovati a lavorare fianco a fianco nel panificio di via Garofoli dove io e i miei fratelli Giuseppe e Francesco producevamo il pane. Renato era una persona aperta e un amico sincero». «Io e Renato, poco più che ragazzini, entravamo nel laboratorio del forno per fare il pane all'una del mattino per uscirne poco dopo le 12, non senza aver fatto qualche ora in bicicletta per fare le consegne a domicilio dei clienti o ritirare i sacchi di farina dal molino di Torello Mozzo in via Madonnina», racconta Rana. «Era un lavoro duro, sopratutto per l'orario quasi tutto notturno, ma sia io che Renato lo vivevamo con la spensieratezza tipica degli anni della gioventù. Abbiamo trascorso insieme il periodo dai 15 ai 20 anni. Poi sia io che Renato abbiamo deciso di lasciare il lavoro al panificio in cerca di nuovi spazi professionali ma l'amicizia è rimasta». Giovanni Rana ha cominciato poco più che ventenne l'avventura della produzione dei tortellini che, da inizialmente artigianale diventa poi industriale fino a portare l'azienda, sotto la guida sua e del figlio Gianluca, ai vertici mondiali del settore della pasta fresca e dei sughi. Renato Soave diventa invece agente di commercio di prodotti alimentari, un lavoro che svolgerà fino alla pensione. I diversi mestieri non intaccano però l'amicizia tra i due garzoni di panificio. Renato Soave entra nella ristretta cerchia degli amici lupatotini del cavalier Rana. Le rispettive famiglie si frequentano e Renato è sempre presente al rito, durato fino a qualche anno fa, della domenica mattina quando al bar Milano di piazza Umberto I il gruppetto si ritrova per scambiare quattro chiacchiere e prendere l'aperitivo.I funerali di Renato Soave (che lascia i figli Paolo e Paola) sono fissati per domani alle 16 nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista.•.

Renzo Gastaldo

Suggerimenti