CHIUDI
CHIUDI

10.07.2020 Tags: Bussolengo

L’argine sarà molto più solido grazie alle radici dei salici

Il nuovo argine lungo l’Adige, lato San Vito FOTO PECORA
Il nuovo argine lungo l’Adige, lato San Vito FOTO PECORA

Sono in fase di ultimazione i lavori di consolidamento del tratto di argine in destra fluviale, compreso fra la località Longiar e via Albere, intervento per un importo finale di 500mila euro, progettati ed appaltati dal Genio civile di Verona che ne segue l’esecuzione con il direttore, geometra Antonio Furlanetto, e l’impresa Albertini Giovanni srl. L’intervento di consolidamento si è reso necessario a seguito delle piene del fiume Adige verificatesi nel periodo fra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018, in conseguenza delle quali l’argine ha subito una serie di grandi erosioni. È stato redatto perciò, in una situazione di urgenza, un progetto esecutivo che comportava la risagomatura dell’argine, con il suo consolidamento per mezzo della costruzione di una scogliera fatta di massi di grandi dimensioni, sovrastata da una struttura di sostegno a doppia parete, con l’inserimento di talee di salici che, con le loro radici, consolideranno tutta la struttura. La scelta progettuale è dovuta al fatto che, immediatamente a monte dell’attuale intervento, ne era stato eseguito un altro, nell’anno 2008, con le medesime caratteristiche e che ha dato risultati molto soddisfacenti, soprattutto sotto il profilo naturalistico. Il Comune di Bussolengo ricaverà un beneficio da questo intervento. Spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Claudio Perusi: «L’intervento va a mettere in sicurezza la pista che collega la località Longiar a via Albere, passando davanti al depuratore comunale. Tale percorso era oramai in condizioni veramente dissestate e non più percorribile dai cittadini che volevano godere di un bel passaggio e di una camminata naturalistica molto suggestiva. Ora tale collegamento, a lavori ultimati, sarà fruibile da tutti i cittadini in piena sicurezza, offrendo scorci di panorami del fiume Adige che prima erano nascosti. Il nostro grazie va al Genio civile per la tempestività della progettazione ed esecuzione di questo progetto». •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie