Protezione civile al lavoro per cancellare le scritte

Imbrattato dai no-vax il centro vaccinale di Bussolengo

Le scritte a Bussolengo (foto Cattabianchi)
Le scritte a Bussolengo (foto Cattabianchi)
Le scritte a Bussolengo (foto Cattabianchi)
Le scritte a Bussolengo (foto Cattabianchi)

Incursione no vax sui tendoni di ingresso del Centro vaccini di Bussolengo, nell’ex bocciodromo, dove è in corso la campagna vaccinale. Ignoti nella notte fra venerdì e sabato hanno lasciato scritte in rosso a caratteri cubitali “Il vaccino uccide”, “Governo nazista mente”.

Grande sorpresa del personale volontario della Protezione ambientale e civile di servizio. Inoltre domenica mattina era in programma un’esercitazione di Protezione civile e le squadre si sono mobilitate per cancellare le scritte.

 

 

Spiega il presidente Ivano Zamboni che ha coordinato le operazioni: “Approfittando della mobilitazione, conseguente alla esercitazione Papa Alpha Charlie 1221, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ho inviato sul posto le squadre di Bussolengo, Garda, Caprino e un volontario di San Pietro in Cariano che hanno provveduto a ripulire tutto. Preciso che il servizio di assistenza alle operazioni di vaccinazione della popolazione non ha subito alcuna interferenza ed è continuato regolarmente”.

 

I tendoni ripuliti (Cattabianchi)

 

Il vicesindaco Giovanni Amantia ha presenziato a tutta l’operazione di pulizia dei tendoni. “Ringrazio la protezione civile di Bussolengo e le altre squadre che sono intervenute prontamente per porre rimedio a questi atti vandalici di sconosciuti che danneggiano un bene comune e appesantiscono ancora di più il lavoro dei volontari”.

Lino Cattabianchi