CHIUDI
CHIUDI

05.04.2020 Tags: San Giovanni Lupatoto

Il sindaco butta fuori Zerman dalla Giunta

Il municipio di San Giovanni Lupatoto
Il municipio di San Giovanni Lupatoto

Fulmine al ciel sereno in giunta e in maggioranza. Il sindaco Attilio Gastaldello revoca le deleghe all’assessore Fabrizio Zerman e le assume in proprio gestendo direttamente lavori pubblici, servizi, manutenzioni e commercio. Il sindaco la prende larga: «È cambiato molto in Comune, in questo periodo di emergenza. Tutta l’organizzazione della struttura è stata interessata dagli interventi necessari per assicurare la salvaguardia dei dipendenti. L’amministrazione ritiene che l’attività del Comune debba proseguire anche con il lavoro agile, affinché continui la progettualità, nonostante il momento di difficoltà, e vengano completate tutte le opere indicate nel programma elettorale». A Zerman il sindaco qualche carenza la addebita: viene in qualche modo ritenuto colpevole di scarsa spinta. «In questo momento», aggiunge Gastaldello», ci vuole una spinta particolare, una costanza e una incisività che sole possono assicurare i passi importanti da effettuare per coronare, a vantaggio del paese, un impegno amministrativo che è iniziato quasi quattro anni fa. Per questo motivo, ho provvisoriamente ripreso alcune deleghe particolarmente importanti. Ringrazio l’assessore Zerman che fino ad oggi ha rappresentato il trait d’union rispetto a progetti che erano iniziati nel suo mandato e che questa amministrazione ha realizzato». Gastaldello pare avere già in mente il nome dell’assessore che sostituirà Zerman. «Sto valutando, in questi giorni, l’inserimento di un nuovo amministratore, che mi sappia aiutare, con un contributo significativo in termini di fiducia e di capacità tecniche, per procedere nel percorso intrapreso, con il medesimo entusiasmo dell’inizio mandato», anticipa il sindaco. Il candidato assessore potrebbe essere un professionista di Raldon, di area civica e da sempre vicino a Gastaldello. Fra le forze politiche presenti nel contesto lupatotino, intanto, si dibatte sull’improvvisa e inattesa defenestrazione di Zerman, personaggio di spicco del panorama locale, sindaco fra il 2007 e il 2012, vicesindaco con Betti e assessore scelto da Gastaldello nel 2016 per la sua profonda conoscenza dei progetti municipali e per l’esperienza amministrativa. C’è chi ha visto nella decisione di Gastaldello di gettare a mare l’ex sindaco un regolamento di conti per rendere la pariglia alla lista civica Lupetto (componente politica di maggioranza, guidata dal consigliere Gino Fiocco, che ieri non ha voluto rilasciare dichiarazioni sulla questione), rea di non aver assicurato il numero legale nella riunione consiliare di martedì scorso (per far approvare il riconoscimento di 85mila euro di debiti fuori bilancio, con il sindaco e il capogruppo leghista Michele Grossule che avevano dovuto chiedere ai consiglieri di opposizione di non abbandonare la seduta e poi perfino ringraziarli). La seconda ipotesi poggia sulla rottura del rapporto fiduciario fra Gastaldello e Zerman forse per una diversità di vedute emersa sui progetti di lavori pubblici da realizzare nei prossimi 14 mesi, che precedono le elezioni amministrative in paese. Ha sorpreso anche l’iniziativa di Gastaldello di riprendersi le deleghe, revocando platealmente l’incarico di assessore a Zerman. La presentazione di una lettera di dimissioni da parte dell’assessore che adducesse non meglio precisati motivi personali, sarebbe stata assai meno traumatica. Il sindaco, sentito dal nostro giornale, smentisce entrambe le ipotesi e fa riferimento a «un cambio ormai necessario in quanto il compito di Zerman, di collegamento e presidio sui vecchi progetti, si era esaurito» e a «una decisione condivisa a livello politico». •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie