CHIUDI
CHIUDI

21.06.2020 Tags: Grezzana

Il commosso addio di Alcenago ad Alessandro

Molti residenti di Alcenago si sono riversati alla «Chiesa», per salutare il giovane Alessandro Sartori vittima di uno scivolone (tra il 12 e 13 giugno) in dirupo a Montecchio e per stringersi intorno alla famiglia, la mamma Maria Rosa, il papà Fausto, il fratello Ivan e la sorella Camilla. Bellissimi fiori bianchi, con anche girasoli, e il coro parrocchiale hanno accolto il feretro. A celebrare le esequie il parroco di Alcenago don Giovanni Birtele, con don Luca Muraro di Romagnano e don Giuliano Tosi di Azzago, che nel corso dell’omelia ha detto: «Alessandro è nelle mani di Dio, ci guarda dall’alto e ci accompagna. Il dolore del distacco fa male specie se repentino. Quello che ci aiuta è la speranza». Citando il vangelo, ha continuato: «Gesù ha detto non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e in me. L’unica cosa necessaria è abbandonarsi a Lui». Ha concluso: «Alessandro oggi ci dice coraggio, non abbiate paura. Gesù non ci lascia mai soli. Cerchiamo e perseguiamo i veri valori della vita». Il parroco don Giovanni, dopo il Padre nostro, ha sottolineato: «Siamo tutti fratelli auguriamo un po’ di pace a questa famiglia». Il sindaco Arturo Alberti è intervenuto al termine della messa, dicendo: «Porto l’abbraccio dell’amministrazione e di tutta Grezzana. Quando viene a mancare un giovane, viene a mancare il futuro. Alessandro era figlio della nostra comunità, come altri giovani poteva avere delle fragilità e dei sogni. Invito i tanti amici presenti a realizzare quei suoi sogni». E ha concluso: «Alessandro era un bel ragazzo, aveva un sorriso spontaneo, merita di essere ricordato così da tutti noi». Un applauso ha sbloccato la commozione, in chiesa e nella piazza gremita (nel rispetto del distanziamento sociale). Gli amici hanno preferito dire «Ciao Alessandro!», con poche parole di commiato, sul piazzale, prima che la band di Alcenago intonasse «Sole Spento» dei Timoria. La band aveva accolto la salma alle 15, con «Nothing Else Matters» dei Metallica, la sua musica preferita. Alessandro ora riposa nel cimitero di Alcenago. •

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie